Le voci sulle popolari fanno decollare Bpm

A
A
A
di Luca Spoldi 19 Gennaio 2015 | 19:19
Sulla stampa italiana torna a circolare l’ipotesi di una prossima riforma del credito popolare che abolisca il voto capitario favorendo aggregazioni. Bpm spicca il volo: +13%

BANCHE POPOLARI VERSO RIFORMA? – Le indiscrezioni, rilanciate dalla stampa italiana, di una riforma del credito popolare che il governo si appresterebbe a varare a breve e che eliminerebbe la particolarità del voto capitario che finora ha di fatto impedito ogni significativa aggregazione, fa volare le maggiori banche popolari italiane quotate a Piazza Affari.

BPM ACCELERA TRA FORTI VOLUMI – Bpm fa meglio di tutti e dopo alcune sospensioni al rialzo al momento scambia a 67,2 centesimi per azione, in rialzo del 13%, dopo aver toccato un massimo di 69,1 centesimi per azione, con volumi molto elevati e già prossimi ai 360 milioni di pezzi. Negli ultimi 12 mesi l’istituto, che da tempo prova ad adeguare la propria governance, ha segnato in borsa un rialzo del 24,68%, tornando a superare una capitalizzazione di 2,6 miliardi di euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banco Bpm, Castagna: il terzo polo non ci ossessiona

Banche: diminuiscono le società, aumentano gli utili

Cimbri, l’ascesa del condottiero del Multiasset

NEWSLETTER
Iscriviti
X