La Grecia non impedisce a Milano di salire ancora

A
A
A
di Luca Spoldi 26 Gennaio 2015 | 16:47
Piazza Affari chiude in rialzo l’ottava seduta consecutiva, nonostante una partenza debole. I listini sembrano scommette su accordo Atene-troika dopo la nascita del nuovo governo greco

PER MILANO OTTAVA SEDUTA AL RIALZO – L’esito elettorale greco e la formazione di un governo rosso-bruno tra due partiti che sembrano aver in comune solo la retorica anti euro infastidisce Milano e le borse europee solo nelle prime battute della giornata, ma poi gli acquisti tornano a prevalere ampiamente consentendo al listino di chiudere l’ottava seduta al rialzo consecutiva, col Ftse Mib che guadagna a fine giornata ilo 0,80%, il Ftse Italia All-Share che sale dello 0,88% e il Ftse Italia Star in crescita del 2,02%.

GENERALI TIRA IL FIATO, WDF CORRE SU VOCI – Tra le blue chip si mette in luce World Duty Free (+3,71% su voci di un interesse da parte della società di private equity KKR), davanti a Tod’s e Stmicroelectronics, in rialzo di oltre il 3% a testa. In calo di circa un punto a testa Bper (che dimezza le perdite rispetto all’inizio di giornata) e Pirelli, mentre Generali contiene le perdite (-0,76%) interrompendo una galoppata che aveva riportato il titolo a chiudere venerdì sera sui massimi degli ultimi cinque anni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

BPER Banca , cambio di generazione ed esuberi

Banche: diminuiscono le società, aumentano gli utili

Consulenza, un nuovo centro private per Bper

NEWSLETTER
Iscriviti
X