Goldman Sachs analizza le criptovalute

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi10 agosto 2017 | 09:12

UN MERCATO DA 120 MILIARDI DI DOLLARI – Il mercato delle criptovalute ha ormai raggiunto l’astronomico controvalore di 120 miliardi di dollari e con un bitcoin che è tornato a crescere di oltre il 200% da inizio anno, anche banche d’affari come Goldman Sachs trovano sempre più difficile ignorarlo. Così in una nota sottolineano come, al di là che si creda o meno nel “merito di investire in criptovalute”, soldi “veri” sono ormai al lavoro per sviluppare ulteriormente il mercato.

ANCHE GOLDMAN SACHS STUDIA IL FENOMENO – Il dibattito si sposta così dalla legittimità della creazione di criptovalute alla velocità con cui nuovi investitori che intendono entrare nel mercato stanno raccogliendo fondi. Tra le domande a cui gli esperti di Goldman Sachs hanno cercato di dare una risposta, una in particolare riguarda cosa siano gli Ethereum, ultimi arrivati nella grande famiglia delle cripto valute.

ETHEREUM, RILEVANTI DIFFERENZE COI BITCOIN – Ethereum è anzitutto una piattaforma e poi una cripto valuta, notano gli esperti. A differenza dei bitcoin, creati per essere un’alternativa alle valute reali, Ethereum è più una piattaforma destinata a eseguire qualsiasi applicazione decentralizzata ed esegue automaticamente “contratti smart” quando sono rispettate alcune condizioni. Ethereum offre una valuta digitale chiamata Ether, ma questa è solo una delle componenti dell’esecuzione di un “contratto smart” e viene utilizzata principalmente per incrementare e premiare l’utilizzo della piattaforma.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Il bitcoin torna a mostrare i muscoli

Il bitcoin? Roba da ciarlatani, parola di Buffet

Bitcoin? È un Ponzi 4.0

Il bitcoin dopo il disastro rialza la testa

Bitcoin, adesso è crisi nera

Il crollo verticale del bitcoin, -30% in una settimana

Il Bitcoin torna sopra i 7mila dollari

No della Sec a nove Etf sul bitcoin

Con eToro i bitcoin scendono in campo in Inghilterra

I Paperoni dei bitcoin

Il libretto in Bitcoin rende fino al 16%

Blockchain e consumi alle stelle

Bitcoin, arrivano le criptotasse

Lusso al polso e pagamento in Bitcoin

Primi al traguardo con i Bitcoin

La blockchain oltre il bitcoin, rivivi il webinar

La vigilanza ha fallito

Escort e porno, le nuove frontiere dei Bitcoin

Banche, la rivoluzione della tecnologia Blockchain

Dossier fiscale Bitcoin – La questione del riciclaggio

Investimenti, le criptovalute tra minaccia e opportunità

Bitcoin, quante insidie nella moneta virtuale

Dossier fiscale Bitcoin – Le transazioni e il regime ai fini delle imposte dirette

Dossier fiscale Bitcoin – Le transazioni e il regime ai fini dell’IVA

Dossier fiscale Bitcoin – I riferimenti del regime fiscale

Dossier fiscale Bitcoin – Introduzione

Il Bitcoin subordinato

Consob, occhio al “Bitcoin code”

Bitcoin nel mirino in Francia

Bitcoin e fondi, questo matrimonio non s’ha da fare

Miliardari coi Bitcoin, storia dei fratelli Winklevoss

Esma: “Occhio ai rischi delle criptovalute”

Miccoli (Conio): “I bitcoin? Meglio destinarvi non più dell’1,5% del portafoglio”

Ti può anche interessare

Fondi, top e flop del 19/09/18

La rubrica dedicata al risparmio gestito ...

Fattura elettronica, Pec e firma digitale: nuova convenzione Anasf

Come riportato nel proprio sito istituzionale, Anasf ha siglato una convenzione con l’Unione Nazio ...

BFC, per gli analisti è da comprare

Blue Financial Communication, società quotata all’AIM ed editrice dei mensili Forbes, Bluerating, ...