Listini incerti, bene i petroliferi ma calano i titoli bancari

A
A
A
di Luca Spoldi 2 Febbraio 2015 | 11:44
Indici azionari in ordine sparso in Europa stamane, dove al rimbalzo dei titoli petroliferi si contrappongono nuove prese di profitto sui bancari. Madrid è la piazza più penalizzata

LISTINI PRUDENTI – Mattinata altalenante sui listini europei, con Londra che in tarda mattinata resta a +0,05%, Parigi che oscilla a +0,09, Francoforte in rialzo dello 0,49%, mentre Madrid perde il 2,12% e Milano arretra dello 0,65%. Stamane Tokyo ha aperto la settimana in calo dello 0,66% con l’indice Nikkei225 scivolato a 17.558 yen mentre Hong Kong è rimasta stabile (-0,09%) e Shanghai ha ceduto il 2,34%.

BENE I PETROLIFERI, BANCHE IN RITIRATA – Tra le componenti dell’Eurostoxx50 (-0,15%) si mettono in luce Total, Carrefour ed Eni, con rialzi superiori al 2%. Frenano invece Telefonica e Intesa Sanpaolo, entrambe in calo di 3 punti, mentre anche Banco Santander e Bbva accusano perdite superiori al 2%, al pari di Asml e Iberdrola.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Petrolio, le previsioni sul prossimo meeting Opec

Ftse Mib, quota 24.000 non è una chimera. Cinque big cap sotto la lente

Eni allunga il passo in scia al petrolio. I prossimi obiettivi tecnici

NEWSLETTER
Iscriviti
X