La Merkel gela Tsipras: offensiva diplomatica fallita

A
A
A
di Luca Spoldi 4 Febbraio 2015 | 16:09
Per il cancelliere tedesco l’offensiva diplomatica del nuovo governo greco sarebbe fallita, immutate e le posizioni sulla necessità di proseguire la repressione fiscale

LA MERKEL GELA LE SPERANZE GRECHE – Qualcuno aveva sperato che Yanis Vanoufakis, neo ministro delle Finanze greco, riuscisse a convincere i mercati e i governi Ue della bontà delle proposte di Atene tendenti a condividere il rischio sul debito ellenico ed allentare la repressione fiscale fin qui voluta dalla “troika” che hanno finito con l’affossare definitivamente l’economia greca dopo il default del 2010? Ci ha pensato oggi Angela Merkel  a smorzare ogni entusiasmo in tal senso.

LE POSIZIONI NON MUTANO “SOSTANZIALMENTE” – Secondo il cancelliere tedesco, infatti, l’offensiva diplomatica di Vanoufakis e del premier Alexis Tsipras non avrebbe prodotto risultati concreti. “Non credo che la posizione degli stati membri dell’area dell’euro riguardo la Grecia sia mutata, almeno in termini sostanziali” ha dichiarato la Merkel ai giornalisti al termine di un incontro col premier di Malta, Joseph Muscat. Una precisazione, quel “termini sostanziali” che sembra tuttavia lasciare trasparire la possibilità che almeno una parte delle richieste greche venga effettivamente accolta, nonostante l’evidente disappunto tedesco.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Grecia, la crisi potrebbe non essere finita

Grecia in rivolta contro Ue e Fmi ma nessuno ne parla più

Ora Tsipras dovrà varare le riforme promesse alla “troika”

NEWSLETTER
Iscriviti
X