ING torna a mettersi in luce grazie alla trimestrale

A
A
A
di Luca Spoldi 12 Febbraio 2015 | 14:18
ING Groep scatta all’insù del 3,66% dopo i dati 2014 e il ritorno al dividendo. Perde invece quota Banca Generali, ma i risultati diffusi stamane fanno subito risalire il titolo

ING SCATTA DOPO LA TRIMESTRALE – La trimestrale di ING Groep piace agli investitori, così come il ritorno al dividendo per la prima volta dopo la crisi del 2008-2009. A fine giornata il gruppo finanziario olandese guadagna così la testa del Blueindex con un rialzo giornaliero del 3,66% che riporta il titolo a 11,62 euro per azione. Alle sue spalle salgono di oltre un punto anche Goldman Sachs, Julius Baer e Bpm, mentre in coda alla classifica Mediolanum, Ubs e Unicredit perdono tra il 2,55% e il 3,46% a testa.

BANCA GENERALI SOFFRE L’ATTESA DEI DATI – La maglia nera di giornata va però a Banca Generali, che ieri ha terminato la seduta a 24,17 euro per azione, con un calo del 4,13%, in attesa dei risultati del quarto trimestre e dell’intero 2014, resi noti oggi (utile netto 2014 in crescita del 14% a 161 milioni di euro, dividendo di 0,98 euro, 3 centesimi per azione più che per l’esercizio 2013) ed apparsi in linea con le previsioni di consenso degli analisti (salvo per i ricavi, pari a 419 milioni, contro previsioni medie di circa 457 milioni), che contribuiscono stamane a far rimbalzare il titolo a 25,07 euro (+3,72%) a metà giornata.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Generali Private, una tripletta per la rete

Banca Generali, ecco gli obiettivi di reclutamento per il 2022

Banca Generali a caccia di innovazione

NEWSLETTER
Iscriviti
X