Hsbc cade sul listino della City dopo i conti 2014

A
A
A
di Luca Spoldi 23 Febbraio 2015 | 13:57
Utili sotto le attese, Roe in calo, un dividendo appena superiore a quello dello scorso anno. Hsbc delude il mercato e perde subito quota a Londra: -5,65% a 571 pence per azione

DELUDONO I CONTI 2014 DI HSBC – Non è decisamente un buon periodo per Hsbc: prima il coinvolgimento nelle inchieste per sospetta manipolazione dei tassi di cambi e d’interesse, poi l’accusa di aver aiutato migliaia di clienti della sua controllata attiva nel private banking elvetico ad evadere il fisco in tutto il mondo, ora una trimestrale non all’altezza delle attese. Hsbc Holdings ha infatti chiuso il 2014 con un utile netto in calo del 17% rispetto al 2013 a 18,7 miliardi di dollari.

OBIETTIVI DA RIVEDERE, PESANO NUOVE NORME – Gli analisti in media si attendevano un dato attorno a 21,5 miliardi. Non solo: accusando le nuove norme bancarie inglesi di pesare sui risultati, il Ceo dell’istituto, Stuart Gulliver, ha dichiarato che sono da rivedere gli obiettivi per il prossimo quadriennio. Il Roe, intanto, è calato al 7,3% a fine 2014 contro il 9,2% segnato un anno prima, mentre il dividendo è di 50 centesimi di dollaro per azione dai 49 centesimi di un anno prima, anche in questo caso deludendo le attese. Dopo l’annuncio il titolo perde terreno a Londra dove oscilla in tarda mattinata a 571 pence per azione (-5,65% rispetto alla chiusura di venerdì).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Top 10 Bluerating: Hsbc sempre in cima ai Bric

Top 10 Bluerating: Hsbc ancora prima nei Bric

Top 10 Bluerating: HSBC scala la vetta dei Bric

NEWSLETTER
Iscriviti
X