Euro debole, lo yuan potrebbe imitarlo a breve

A
A
A

Mentre l’euro continua a perdere terreno contro dollaro in attesa di Mario Draghi (Bce), c’è chi inizia a pensare che Pechino potrebbe svalutare lo yuan per rilanciare la crescita

Luca Spoldi di Luca Spoldi5 marzo 2015 | 11:06

EURO SOTTO 1,105 CONTRO DOLLARO – In giornata Mario Draghi aggiornerà le stime della Bce per l’Eurozona e fornirà maggiori dettagli sul piano di acquisto di bond sul mercato per 60 miliardi di euro al mese in partenze nei prossimi giorni, ma intanto anche oggi l’euro si indebolisce e contro dollaro oscilla a meno di 1,105, contro un livello di 1,107 di ieri sera.

ANCHE LA CINA POTREBBE SVALUTARE – A preoccupare i trader sul mercato valutario non è però solo l’Eurozona e la sua incerta crescita: la Cina (che vede oggi l’apertura del congresso nazionale del partito comunista) potrebbe infatti essere tentata dall’utilizzare l’ultima arma rimastale per sostenere una crescita sempre meno spumeggiante, quella della svalutazione dello yuan. Ogni decisione in tal senso, secondo molti analisti, verrà comunque adottata con estrema prudenza per non compromettere i progressi fatti dallo yuan per accreditarsi come una valuta stabile (dal 2009 a oggi la valuta cinese ha perso solo il 2,4% contro dollaro).


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Sterlina in calo, pesano incertezze su tassi e Brexit

Sterlina in calo dopo via libera parlamento inglese a legge Brexit

Sterlina a picco, pesa timore “hard Brexit”

Inflazione in ripresa in Eurolandia, ma l’Italia resta in coda

Bitcoin sopra i mille dollari per la prima volta da 3 anni

Lira turca al tappeto, Erdogan vuole tassi bassi il mercato si attende un rialzo

Sterlina sempre sotto pressione, il mercato vede rischio “hard brexit”

Sterlina cola a picco per i timori legati alla Brexit

Banca nazionale svizzera resta alla finestra, pronta ad agire sui cambi

Transferwise trasferisce mensilmente circa 800 milioni di sterline

Sterlina cala di minimo in minimo, nonostante la Bank of England

I contraccolpi delle crisi in Inghilterra e Italia arrivano fino inAsia

Sterlina sempre più volatile con l’avvicinarsi del referendum inglese

Il referndum sulla Brexit offre opportunità di trading sulla sterlina

Israele mantiene invariati i tassi ufficiali

La “Brexit” si allontana, la sterlina recupera terreno

Tassi ai minimi storici in Australia

Sterlina in calo anche oggi, Brexit sempre meno improbabile

Pechino riduce la riserva obbligatoria per le banche

Sterlina in calo, il sindaco di Londra fa il tifo per la Brexit

La Svezia porta i tassi ufficiali a -0,5%

Goldman Sachs: quanto peserebbe Brexit sulla sterlina

Cina: riserve in valuta estera in calo nel 2015

Pechino svaluta ancora, i listini asiatici affondano

Norges Bank taglia ancora i tassi

Cina, le riserve valutarie sono in calo

Qualche sorpresa nel “supergiovedì” della Bank of England

La crisi turca non vede segnali di miglioramento

Hong Kong multa Bnp Paribas

Tassi fermi sulla sterlina

La Svizzera non tocca i tassi ma taglia le stime

Anche Tailandia e Corea tagliano i tassi

Pechino vuol crescere del 7% quest’anno

Ti può anche interessare

Wealth for a major philantropy

Ben Morton-Wright*   Within the next 20-30 years, between £4-£5 trillion will be passed down ...

Consob sotto attacco

Il M5S chiede le dimissioni di Nava ...

Benkendorf (gruppo Vontobel): “Gli effetti sui mercati della riforma fiscale di Trump”

Di seguito un’opinione sul pacchetto di misure fiscali del presidente statunitense a cura del cio ...