Istat: anche a gennaio segnali negativi dalla produzione industriale

A
A
A
di Luca Spoldi 10 Marzo 2015 | 09:18
In gennaio la produzione industriale italiana è calata dello 0,7% su base annua (-2,2% su base destagionalizzata). Su base mensile segnali positivi solo da energia e beni di consumo

NUOVO CALO DELLA PRODUZIONE INDUSTRIALE – Nuova doccia gelata alle speranze di ripresa per l’ex “bel paese”. A gennaio l’indice destagionalizzato della produzione industriale diminuisce, rispetto a dicembre 2014, dello 0,7%. Lo ha annunciato stamane l’Istat aggiungendo che nella media del trimestre novembre-gennaio l’indice aumenta dello 0,1% rispetto al trimestre immediatamente precedente. Il dato è nettamente inferiore alle attese (consensus: +0,2%) e corretto per gli effetti di calendario peggiora ancore e diminuisce in termini tendenziali del 2,2% (i giorni lavorativi sono stati 20 contro i 21 di gennaio 2014).

IN GENNAIO TENGONO SOLO ENERGIA E BENI DI CONSUMO – L’indice destagionalizzato presenta variazioni congiunturali positive nei comparti dell’energia (+0,5%) e dei beni di consumo (+0,1%), mentre calano i beni strumentali (-1,8%) e i beni intermedi (-0,2%). In termini tendenziali gli indici corretti per gli effetti di calendario registrano flessioni in tutti i comparti; diminuiscono i beni intermedi (-2,8%), l’energia (-2,7%), i beni di consumo (-2,0%) e, in misura meno rilevante, i beni strumentali (-0,9%).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti