A Milano lusso e banche bilanciano il tonfo di Generali

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 12 Marzo 2015 | 09:33
Indici che dopo un’ora di lavoro son in lieve crescita a Milano, dove gli allunghi dei titoli del lusso e delle banche bilanciano i cali di Generali, Finmeccanica e Telecom Italia

MILANO PRUDENTE DOPO IL RALLY DI IERI – Dopo l’ulteriore forte rialzo con cui ieri i listini hanno rapidamente archiviato la “correzione fisiologica” che era sembrata partire martedì, stamane la prudenza torna a prevalere in avvio di giornata in Europa. A Milano gli indici restano peraltro in positivo col Ftse Mib che dopo un’ora di scambi segna +0,16%, il Ftse Italia All-Share a +0,17% e il Ftse Italia Star in rialzo dello 0,59%, nonostante ieri sera Wall Street avesse chiuso in calo di circa mezzo punto. Stamane in Asia il listino di Tokyo ha peraltro chiudo in rialzo (Nikkei225 a 18.991 yen, +1,43%) così come quello di Hong Kong (+0,34%) e di Shanghai (+1,8%) sulla notizia del buon andamento del mercato del credito in Cina a febbraio, che ha fatto scattare nuovi acquisti su titoli come  Agricultural Bank of China, Bank of China e Industrial Bank of China.

CORRONO LUSSO E BANCHE, ARRETRA GENERALI – Tra le blue chip italiane al momento si mettono in luce Yoox, Tenaris, Salvatore Ferragamo e A2A, ma anche Mps, Bpm, Campari e Fiat Chrysler Automobiles salgono di oltre un punto rispetto alla chiusura precedente. Le prese di profitto tornano a prevalere su Finmeccanica e Telecom Italia dopo gli ultimi rialzi. Peggio di tutti al momento è Generali, che dopo i risultati 2014 cede il 2,7% Il leone di Trieste ha infatti chiuso il 2014 con un utile operativo di 4,5 miliardi di euro (+10,8% rispetto al 2013) leggermente inferiore alle attese di mercato, con un Roe del 13,2%, in linea con le attese ed un margine di solvibilità Solvency II del 151%, più basso del previsto a causa dell’impatto negativo dei bassi tassi di interesse.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Risiko Banche, occhi puntati su Unicredit

Compensi ai top manager, pieni voti per Generali

Generali, premi da primato

NEWSLETTER
Iscriviti
X