Anche Tailandia e Corea tagliano i tassi

A
A
A

Con le mosse a sorpresa di Tailandia e Corea del Nord sono ormai 24 le banche centrali di tutto il mondo che hanno ribassato il costo del denaro dall’inizio dell’annno

Luca Spoldi di Luca Spoldi12 marzo 2015 | 10:16

ANCORA TAGLI DEI TASSI A SORPRESA IN ASIA – La guerra delle valute continua: con una decisione inaspettata la Bank of Korea a tagliato i tassi d’interesse  dal 2% al minimo storico dell’1,75%,  diventando così il 24esimo istituto centrale a ridurre il costo del denaro da inizio anno, nel tentativo di non far apprezzare troppo lo won contro lo yen giapponese. Poco prima dell’annuncio della Corea del Nord, era stata la Tailandia a muoversi annunciando a sua volta di aver ridotto il costo del denaro all’1,75%, mentre sempre in Asia il 3 marzo aveva optato per un taglio l’India (dall’8% al 7,75%) seguita il giorno seguente, in Europa, dalla Polonia (dal 2% all’1,5%).


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Sterlina in calo, pesano incertezze su tassi e Brexit

Sterlina in calo dopo via libera parlamento inglese a legge Brexit

Sterlina a picco, pesa timore “hard Brexit”

Inflazione in ripresa in Eurolandia, ma l’Italia resta in coda

Bitcoin sopra i mille dollari per la prima volta da 3 anni

Lira turca al tappeto, Erdogan vuole tassi bassi il mercato si attende un rialzo

Sterlina sempre sotto pressione, il mercato vede rischio “hard brexit”

Sterlina cola a picco per i timori legati alla Brexit

Banca nazionale svizzera resta alla finestra, pronta ad agire sui cambi

Transferwise trasferisce mensilmente circa 800 milioni di sterline

Sterlina cala di minimo in minimo, nonostante la Bank of England

I contraccolpi delle crisi in Inghilterra e Italia arrivano fino inAsia

Sterlina sempre più volatile con l’avvicinarsi del referendum inglese

Il referndum sulla Brexit offre opportunità di trading sulla sterlina

Israele mantiene invariati i tassi ufficiali

La “Brexit” si allontana, la sterlina recupera terreno

Tassi ai minimi storici in Australia

Sterlina in calo anche oggi, Brexit sempre meno improbabile

Pechino riduce la riserva obbligatoria per le banche

Sterlina in calo, il sindaco di Londra fa il tifo per la Brexit

La Svezia porta i tassi ufficiali a -0,5%

Goldman Sachs: quanto peserebbe Brexit sulla sterlina

Cina: riserve in valuta estera in calo nel 2015

Pechino svaluta ancora, i listini asiatici affondano

Norges Bank taglia ancora i tassi

Cina, le riserve valutarie sono in calo

Qualche sorpresa nel “supergiovedì” della Bank of England

La crisi turca non vede segnali di miglioramento

Hong Kong multa Bnp Paribas

Tassi fermi sulla sterlina

La Svizzera non tocca i tassi ma taglia le stime

Pechino vuol crescere del 7% quest’anno

Euro debole, lo yuan potrebbe imitarlo a breve

Ti può anche interessare

Jerusalmi (Borsa Italiana): “Nessuna bolla sui Pir”

L’ad di Borsa Italiana sdrammatizza gli allarmismi sui piani individuali di risparmio. ...

I Buy di oggi da Cembre a StMicroelectronics

Ecco le scelte degli analisti sui titoli da comprare. ...

O’Leary (State Street): “Azioni ancora favorite nel 2018”

Le previsioni per il prossimo anno dell’ head of Emea fixed income portfolio strategist di State S ...