Jp Morgan Chase e Citigroup in moderato calo

A
A
A
di Luca Spoldi 13 Marzo 2015 | 16:01
Dopo i rialzi degli ultimi giorni scattano prese di profitto sulle maggiori banche statunitensi. Jp Morgan Chase e Citigroup cedono lo 0,9% a testa

JP MORGAN TIRA IL FIATO – Dopo il rally delle ultime sedute le vendite prevalgono oggi sui titoli finanziari quotati a Wall Street. Eppure motivi per essere soddisfatti non mancano dopo il superamento degli stress test della Federal Reserve, che ha autorizzato ad esempio Jp Morgan Chase ad aumentare il dividendo da 40 a 44 centesimi per azione e a dare il via a un nuovo buy-back da 6,4 miliardi (dopo quello da 6,5 miliardi dello scorso anno).

ANCHE CITIGROUP FRENA – In verità il consensus degli analisti si attendeva da Jp Morgan Chase cifre persino superiori e forse questo spiega come mai oggi il titolo, esauriti gli acquisti, torna a perdere lo 0,9%, la stessa variazione che subisce oggi Citigroup che pure a detta di molti è la banca che meglio è uscita dai test della Fed avendo avuto la possibilità di aumentare il dividendo di 5 centesimi per azione, il primo incremento ammesso dal 2008 a oggi. Citigroup ha inoltre avuto un via libera ad un buy-back da 7,8 miliardi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Dollaro: per Citigroup scenderà del 20% nel 2021

Jane Fraser, prima donna a guidare un colosso bancario a Wall Street

Polonia, la Cina d’Europa

NEWSLETTER
Iscriviti
X