Gran Bretagna, il governo Cameron abolisce la tassa sui risparmi

A
A
A
di Diana Bin 19 Marzo 2015 | 09:27
Il Budget pre-elettorale varato dal cancelliere dello Scacchiere George Osborne strizza l’occhio a pensionati e contribuenti…

ADDIO ALLA TASSA SUI RISPARMI – La tassa sui redditi provenienti dai risparmi sarà solo un ricordo per milioni di cittadini britannici. E’ quanto riporta l’Independent citando il Budget pre-eletorare varato dal cancelliere dello Scacchiere George Osborne, che strizza l’occhio a pensionati e contribuenti a poco meno di due mesi dal voto. Nel dettaglio, l’eliminazione della tassazione riguarderà le prime mille sterline di interessi, una mossa che dovrebbe interessare il 95% dei contribuenti. “Vogliamo costruire un’economia basata sui risparmi, non sul debito”, ha detto il cancelliere secondo quanto riporta il Sole 24 Ore.

COME FUNZIONA IL MECCANISMO – Per i piccoli risparmiatori, a cui è applicata la tassazione di base, i redditi derivanti dai risparmi sono tassati attualmente al 20%, una quota che normalmente viene dedotta alla fonte dalle banche, mentre per i contribuenti più ricchi sono tassati al 40%. Nel  Budget dello scorso anno, Osborne aveva già annunciato l’abolizione della tassa sui risparmi, ma solo per i contribuenti di fascia più bassa. Oggi si è spinto oltre, promettendo l’abolizione della tassa per tutti, a eccezione dei più ricchi.

CHI PAGA LE TASSE Osborne ha annunciato inoltre l’innalzamento della soglia oltre la quale si iniziano a pagare le tasse, portandola dalle attuali 10.600 sterline l’anno a 11mila sterline entro il 2017, e l’abolizione dei contributi previdenziali per 5 milioni di lavoratori a basso reddito.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Un popolo di formiche

NEWSLETTER
Iscriviti
X