Bank of New York Mellon e Legg Mason in testa al Blueindex

A
A
A
di Luca Spoldi 27 Marzo 2015 | 13:26
Seduta fiacca ieri sui listini azionari, ma qualche recupero finale consente ai finanziari a stelle e strisce di ben comportarsi sul Blueindex. Schroders stacca il dividendo

SOLO IN OTTO EVITANO IL ROSSO – Anche ieri sui mercati hanno prevalso le prese di profitto, segnale evidente di un affaticamento che sta colpendo più Wall Street dei listini europei (che possono contare sull’abbondante liquidità pompata nel sistema dal quantitative easing della Bce), anche se proprio a New York si sono notate ricoperture si titoli finanziari. Così a fine giornata solo otto dei 40 componenti del Blueindex sono riusciti a evitare il rosso.

IL DIVIDENDO PESA SU SCHRODERS – Il migliore di tutti è stato Bank of New York Mellon, che ha superato di un soffio Legg Mason: +0,73% la variazione del primo titolo, +0,72% quella del secondo. Più staccati State Street, Bnp Paribas e Morgan Stanley, tutti a cavallo del mezzo punto di rialzo. In coda al gruppo chiude Schroeders, in rosso del 4,07% a causa dello stacco del dividendo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Blueindex: dopo il +57% della scorsa settimana Mps guadagna altri 12 punti in avvio di ottava

Blueindex: Gam coglie il rimbalzo e riduce l’esposizione in Turchia

Blueindex: solo segni meno al termine della giornata di venerdì

NEWSLETTER
Iscriviti
X