Yoox mette il turbo, chiude a 25,75 euro

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 31 Marzo 2015 | 17:14
Yoox si fonda alla pari con Net A Porter (gruppo Richemont), il titolo vola a 25,75 euro. Bene anche Buzzi Unicem e Salvatore Ferragamo, deboli Gtech e Fiat Chrysler Automobiles

PIAZZA AFFARI CONTIENE I DANNI – Milano parte in punta di piedi, poi perde quota, ma all’ultimo qualche ricopertura consente di contenere i danni in una giornata che ha visto Yoox assoluta protagonista dopo l’annunciata fusione “alla pari” con Net-A-Porter, controllata del gruppo Richemont che limiterà al 25% i propri diritti di voto per garantire l’indipendenza della nuova società derivante dalla fusione. A fine giornata il Ftse Mib segna così -0,44%, il Ftse Italia All-Share cede lo 0,41% mentre il Ftse Italia Star guadagna lo 0,91%.

YOOX SUPERSTAR, GTECH SOTTOTONO – A parte Yoox (che chiude a +11,1% a 25,75 euro per azione), a mettersi in luce sin dalla mattinata sono Buzzi Unicem (+2,95% a fine giornata grazie ad alcuni giudizi positivi dai broker) e Salvatore Ferragamo (che ha appena inaugurato la sua prima boutique in Danimarca, a Copenhagen), mentre Gtech accusa un calo del 2,33%, con Fiat Chrysler Automobiles, Intesa Sanpaolo e Snam ampiamente oltre l’1% di perdita.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation, settore costruzioni: le azioni su cui puntare in vista del Recovery Fund

Buzzi Unicem incrocial al rialzo le medie mobili a 21 e 50 sedute

Buzzi Unicem converte le azioni risparmio. La view di Equita

NEWSLETTER
Iscriviti
X