Nokia e Santander guidano i cali delle blue chip europee

A
A
A
di Luca Spoldi 14 Aprile 2015 | 11:22
Nokia conferma colloqui con Alcatel-Lucent per arrivare a un’integrazione, ma il titolo perde quota. Male anche i bancari, a partire dal Santander, per nuovi timori sulla Grecia

LA GRECIA TORNA A PESARE SUI LISTINI – Mattinata che prosegue con un tono dimesso sui principali mercati azionari europei, anche se la tenuta di Londra (+0,01% a metà giornata) aiuta a contenere i danni. Parigi al momento cede lo 0,53%, Francoforte segna a sua volta -0,53%, Madrid è in rosso dello 0,90% e Milano, ieri in evidenza, lascia sul campo un punto percentuale pieno.

NOKIA PARLA CON ALCATEL – L’Eurostoxx50 perde a sua volta lo 0,97%, con Nokia in pesante calo (-5,5%) dopo la conferma di colloqui avanzati per una integrazione con Alcatel-Lucent, assieme al Banco Santander (-3,8%), che risente dei timori sull’evolversi della crisi in Grecia riaccesi da un report negativo del Financial Times. Negative anche Saint Gobain, Airbus Group e Philips, tutte in rosso attorno o sopra l’1,5%. In guadagno Telefonica (+0,74%), anche Unibail-Rodamco si mantiene per ora sopra il mezzo punto di rialzo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azioni: le “best idea” su cui puntare in Europa

Certificati, da Vontobel cinque nuovi Bonus Cap Certificates

Anche le obbligazioni condizionate dai dazi

NEWSLETTER
Iscriviti
X