Nokia e Santander guidano i cali delle blue chip europee

A
A
A
di Luca Spoldi 14 Aprile 2015 | 11:22
Nokia conferma colloqui con Alcatel-Lucent per arrivare a un’integrazione, ma il titolo perde quota. Male anche i bancari, a partire dal Santander, per nuovi timori sulla Grecia

LA GRECIA TORNA A PESARE SUI LISTINI – Mattinata che prosegue con un tono dimesso sui principali mercati azionari europei, anche se la tenuta di Londra (+0,01% a metà giornata) aiuta a contenere i danni. Parigi al momento cede lo 0,53%, Francoforte segna a sua volta -0,53%, Madrid è in rosso dello 0,90% e Milano, ieri in evidenza, lascia sul campo un punto percentuale pieno.

NOKIA PARLA CON ALCATEL – L’Eurostoxx50 perde a sua volta lo 0,97%, con Nokia in pesante calo (-5,5%) dopo la conferma di colloqui avanzati per una integrazione con Alcatel-Lucent, assieme al Banco Santander (-3,8%), che risente dei timori sull’evolversi della crisi in Grecia riaccesi da un report negativo del Financial Times. Negative anche Saint Gobain, Airbus Group e Philips, tutte in rosso attorno o sopra l’1,5%. In guadagno Telefonica (+0,74%), anche Unibail-Rodamco si mantiene per ora sopra il mezzo punto di rialzo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti