Numeri record anche per Goldman Sachs

A
A
A
di Luca Spoldi 16 Aprile 2015 | 13:23
Goldman Sachs non ha disinvestito da attività come trading, investment banking e merchant banking e il risultato si vede: salgono fatturato e utile nel primo trimestre.

FATTURATO RECORD PER GOLDMAN SACHS – Non c’è due senza tre: dopo Jp Morgan Chase e Bank of America, anche la trimestrale di Goldman Sachs supera le attese di Wall Street registrando un utile netto di 2,84 miliardi di dollari (+39,9% su base annua) o  5,94 dollari per azione, contro i 4,26 dollari per azione attesi dal consensus degli analisti americani. In rialzo anche il fatturato, a 10,62 miliardi (+14%), il dato migliore degli ultimi quattro anni anche questo superiore alle attese di mercato (9,35 miliardi).

L’INTERMEDIAZIONE VA A TUTTO GAS
– In particolare le attività di intermediazione hanno registrato un utile di 4,26 miliardi (+30,27% rispetto al +9% di Jp Morgan Chase e al -5% di Bank of America), con un fatturato in crescita del 10% per il reddito fisso, i cambi e le materie prime e più che doppio per l’intermediazione azionaria. La divisione di investment banking ha invece segnato un utile di 1,91 miliardi (+7,1%) e in particolare nelle attività di consulenza per fusioni e acquisizioni, in cui Goldman Sachs è leader di mercato, si sono registrate 961 milioni di commissioni (+41%). Infine la divisione merchant banking ha visto gli utili salire del 9,2% a 1,67 miliardi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti