Lagarde (Fmi): nessuna dilazione per Atene

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 17 Aprile 2015 | 08:13
Un rinvio dei pagamenti previsti il mese prossimo equivarrebbe a un rifinanziamento, ha spiegato Christine Lagarde, direttore generale del Fmi, aggiungendo: in 30 anni mai successo

LAGARDE: NESSUNA DILAZIONE PER ATENE – Christine Lagarde, direttore generale del Fondo monetario internazionale (Fmi), ha confermato ieri che non saranno concesse alla Grecia dilazioni di pagamento per quanto riguarda i rimborsi previsti il mese entrante. “Negli ultimi 30 anni il board non ha mai concesso dilazioni” ha ricordato la Lagarde parlando a Washington nel corso della usuale conferenza di primavera del Fmi.

UN RINVIO SAREBBE UN RIFINANZIAMENTO – Una dilazione di pagamento equivarrebbe infatti a un rifinanziamento del prestito in essere. I commenti del capo del Fmi giungono dopo che sulla stampa europea era stata rilanciata l’indiscrezione che Atene avesse informalmente provato a chiedere al Fmi l’eventuale disponibilità a dilazioni di pagamento. Come noto se Atene, che sta rapidamente esaurendo la liquidità disponibile, non dovesse riuscire a onorare puntualmente e integralmente gli impegni nei confronti dei propri creditori verrebbe dichiarata nuovamente in default.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Bce, Lagarde: “E’ ancora necessario ‘schermare’ l’economia”

Bce, così Lagarde dovrà stupire i mercati giovedì 10 dicembre

Eurobond, l’apertura di Lagarde

NEWSLETTER
Iscriviti
X