Milano inverte la rotta, pesano le banche

A
A
A
di Luca Spoldi 21 Aprile 2015 | 09:54
Dopo una partenza positiva Piazza Affari gira in rosso, mentre resta elevata la volatilità sui principali listini europei. A pesare sono le banche, Bpm e Bper sono sotto di tre punti

MILANO INVERTE LA ROTTA – Come non detto: dopo una partenza positiva riaffiorano sui mercati europei i timori sull’evolversi della crisi greca e mentre resta elevata la volatilità segnalata dall’indice Vstoxx (che stamane scivola a 22,24, dopo però aver chiuso la scorsa settimana sui 25 punti, con una crescita del 43% rispetto all’ottava precedente) a Milano partono nuove vendite sui titoli finanziari che maggiormente hanno corso negli ultimi quattro mesi.

BANCHE IN AFFANNO, BENE STM – Così Bpm e Bper perdono oltre il 3%, mentre Banco Popolare oscilla attorno al 2,5% di perdita e Ubi Banca e Mps (che ha visto ieri riconfermato dal Cda fresco di nomina Fabrizio Viola quale amministratore delegato) si portano attorno al 2,25% di perdita. Gli indici principali nel frattempo sono scivolati in rosso dell’1%, anche se a bilanciare in parte il trend restano i buoni rialzi di Stmicroelectronics, Salvatore Ferragamo e Cnh Industrial, tuttora attorno ai 2 punti di guadagno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti