Europa sulla difensiva nonostante migliorate stime Pil tedesco

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 22 Aprile 2015 | 10:44
Berlino alza le stime del Pil per quest’anno e il prossimo a +1,8% entrambe, ma i listini restano freddi. I rialzi di Asml Holding e Nokia bilanciati dai cali di Bmw e Munich Re

BORSE PRUDENTI ANCHE DOPO STIME PIL TEDESCO – L’incertezza sui tempi e sull’esito delle trattative tra Grecia e “troika” per il completamento del bailout in corso (e conseguente sblocco dell’ultima tranche da 7,2 miliardi di euro di aiuti) continua a pesare sull’umore dei listini europei, anche stamane sulla difensiva dopo la debole chiusura di ieri di Wall Street e nonostante Tokyo abbia visto il Nikkei225 salire a 20.133,9 yen (+1,13%). A poco servono anche le migliorate stime di crescita di Berlino, che ora conta di vedere il Pil tedesco crescer dell’1,8% quest’anno (da +1,5%) e il prossimo (da +1,6%).

ASML HOLDING CORRE, MALE BMW – Mentre si avvicina il giro di boa Londra segna -0,68%, Parigi cede lo 0,72%, Francoforte perde l’1,12%, Madrid arretra dell’1,11% mentre Milano si difende a -0,21%. L’Eurostoxx50 perde a sua volta lo 0,60% nonostante il rally di Asml Holding (+7,8% dopo che ING ha segnalato attese di ordini in crescita per i suoi sistemi Euv) con Nokia ancora in rialzo (+2,2%) al pari di Essilor International (+1,9%). Tra i più bersagliati dalle vendite Bmw (-2,6%), Munich Re (-2%), Lvmh (-1,9%), ma anche Basf, Allianz, Repsol e Total, in rosso dell’1,5% o più.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Borse euroopee in calo, i dati cinesi non piacciono

Le prese di profitto non frenano Asml Holding

Borse europee in rialzo nonostante il calo del greggio

NEWSLETTER
Iscriviti
X