Milano perde ancora quota per colpa della Grecia

A
A
A
di Luca Spoldi 5 Maggio 2015 | 16:02
La giornata si era aperta con indici in lieve rialzo grazie all’ipotesi di un prossimo varo della bad bank italiana, poi le vendite hanno prevalso per nuove tensioni sulla Grecia

MILANO SOFFRE ANCORA IL MAL DI GRECIA – La giornata era iniziata bene, ma nuove turbolenze in vista relative al negoziato tra la Grecia e i suoi creditori, dopo che il Financial Times ha riferito che il Fondo monetario internazionale potrebbe non concedere la propria parte di aiuti legati all’ultima tranche da 7,2 miliardi di euro, hanno fatto scattare robuste prese di profitto, così a fine giornata il Ftse Mib ha perso il 2,76%, il Ftse Italia All-Share è terminato a -2,63% e il Ftse Italia Star ha ceduto il 2,06%.

SI SALVANO SOLO MPS E SAIPEM – Tra le blue chip italiane si salvano così solo Mps, in crescita di oltre il 4,5% in vista del prossimo varo della “bad bank sistemica” italiana, e Saipem, che guadagna il 2% grazie al balzo delle quotazioni petrolifere sopra i 60 dollari al barile. In calo tutte le altre blue chip a partire da UnipolSai, Mediaset, Telecom Italia, Ubi Banca e Luxottica, tutte ampiamente oltre i 4 punti di perdita.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X