Mps, il 18 maggio raggruppamento titoli da 20 a 1

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 14 Maggio 2015 | 12:45
Il 18 maggio Mps raggrupperà 20 vecchie azioni in 1 nuova. Operazione propedeutica all’aumento di capitale che probabilmente vedrà forti abitraggi titoli-diritti.

MPS RAGGRUPPA I TITOLI – Segnatevi la data: come comunicato stamane da Mps in una nota, il 18 maggio prossimo si procederà al raggruppamento deliberato dall’assemblea straordinaria tenutasi lo scorso 16 aprile, nel rapporto di una nuova azione ogni 20 azioni possedute. A seguito del raggruppamento, propedeutico all’aumento di capitale da 3 miliardi di euro, fortemente diluitivo, il capitale sociale rimarrà invariato a 5,765 miliardi (ante aumento), suddiviso però in 255.825.693 azioni ordinarie prive dell’indicazione del valore nominale.

POST RAGGRUPPAMENTO PREZZI ATTORNO A 11 EURO – Per facilitare le operazioni di raggruppamento per i singoli soci e la gestione di eventuali resti che dovessero emergere dalla stessa, Mps ha dato incarico a Intermonte sim perché, dal 18 al 22 maggio 2015, si renda controparte per l’acquisto o la vendita delle frazioni di nuove azioni raggruppate mancanti o eccedenti l’entità minima necessaria a consentire agli azionisti di detenere un numero intero di azioni post raggruppamento. A seguito del raggruppamento e sulla base delle attuali quotazioni (57 centesimi per azione), il prezzo del titolo dovrebbe portarsi in area 11,25-11,50 euro.

CON AUMENTO PROBABILI ARBITRAGGI TITOLI-DIRITTI – Se poi l’aumento di capitale dovesse essere effettuato allo stesso prezzo della precedente operazione (un euro per azione con l’emissione di 3 miliardi di nuove azioni) si dovrebbe arrivare ad avere una quotazione ex stacco cedola attorno agli 1,75-2 euro per azione a fronte di un valore dei diritti poco sopra i 9 euro l’uno. Come visto in precedenti operazioni fortemente diluitive, simili valori potrebbero portare ad un indebolimento dei diritti e una salita dei titoli ex-cedola, con una volatilità giornaliera molto elevata e ampie possibilità di arbitraggio tra titoli e diritti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mps, soluzione bifronte: Unicredit al nord, Mcc al sud

Risiko Banche, occhi puntati su Unicredit

Unicredit: è l’ora della verità, tra Mps e Bpm

NEWSLETTER
Iscriviti
X