Fondi, Kairos diventa banca

A
A
A
di Andrea Giacobino 3 Giugno 2015 | 09:30
La Sim di Basilico fa domanda a Bankitalia. Che la ispeziona: esito ok. E volano le commissioni.

LA DOMANDA ALLA BANCA D’ITALIA – Kairos Julius Baer Sim guidata da Paolo Basilico (nella foto) ha inoltrato domanda a Banca d’Italia per trasformarsi in banca. Gli sceriffi di Via Nazionale hanno compiuto un’ispezione nella Sim presieduta da Fabrizio Rindi e il loro rapporto riporta un giudizio “parzialmente favorevole” con alcuni rilievi relativi ad elementi di debolezza ed aree di miglioramento nei sistemi di governo e controllo. Nel frattempo, proprio per trasformarsi in banca, la Sim è stata ricapitalizzata da 6,5 a 10 milioni.

L’ALLEANZA CON JULIUS BAER
– Intanto il primo anno di alleanza col gruppo bancario privato svizzero Julius Baer ha fatto bene ai conti della società perché gli azionisti si sono visti remunerati con un dividendo di 5,9 milioni di euro a valere sull’utile 2014 di oltre 6,2 milioni, significativamente migliore della miniperdita di 540 mila euro di un anno prima. La sim vede presente Julius Baer al 20% circa nella controllante Kairos Investment Management.

COMMISSIONI – Lo scorso anno è stato segnato oltre che dall’avvio dell’alleanza col gruppo elvetico, da un incremento rilevante delle commissioni perché quelle attive quasi triplicano da 7,5 a 20,2 milioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, Gross delude a Janus

Fondi, addio alle 3 regine

Consulenti, Banca Ipibi lascia Assoreti

NEWSLETTER
Iscriviti
X