Pimco, male un altro mese

A
A
A
di Andrea Giacobino 3 Giugno 2015 | 15:00
Ancora riscatti per 2,7 miliardi di dollari dal megafondo Total Return. Che quest’anno ha reso l’1,3%. Gli aum scesi a 107,3 miliardi.

ANCORA DEFLUSSI – Non si ferma la crisi del Pimco Total Return Fund, il più grosso fondo obbligazionario del mondo, emanazione di Pimco, importante casa di gestione basata a Newport Beach (California) e controllata dal colosso assicurativo tedesco Allianz. Nello scorso mese di maggio, infatti, il megafondo ha registrato riscatti per 2,7 miliardi di dollari rispetto ai 5,6 miliardi di dollari di deflussi di aprile (vedi notizia).
 
IL CALO DA APRILE 2013 A OGGI – Nel dettaglio, gli asset gestiti dal megafondo sono arretrati a 107,3 miliardi di dollari, in calo del 63% dai 293 miliardi di dollari dell’aprile 2013. Il megafondo di Pimco è stato così superato per attivi dal Vanguard Total Bond Fund con asset a fine marzo pari a 117,3 miliardi. Bill Gross, che ha fondato e gestito il megafondo per anni, ha lasciato Pimco il 26 settembre 2014 per approdare a Janus Capital, un asset manager americano di dimensioni più ridotte: da allora il Total Return ha perso quasi 110 miliardi di dollari.

PERFORMANCE DELL’1,3%
– Pimco Total Return, oggi gestito dal chief investment officer dell’azienda Scott Mather affiancato da Mark Kiesel e Mihir Worah, ha avuto da inizio anno una performance dell’1,3%, rispetto al +0,6% del megafondo Vanguard.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti: l’epoca della trasformazione

Investimenti: resistere con la flessibilità

Investimenti: ecco le nuove opportunità

NEWSLETTER
Iscriviti
X