A Milano brillano Mediaset e Prysmian

A
A
A
di Luca Spoldi 3 Giugno 2015 | 15:54
Il presidente francese Hollande è fiducioso su un’intesa a breve tra Grecia e creditori, ma Milano resta prudente e sale di poco. Bene Mediaset e Prysmian, in rosso Salvatore Ferragamo

MILANO AVANTI PIANO – Un compromesso tra il gruppo di Bruxelles e la Grecia potrebbe essere una questione di “pochi giorni o potrei dire persino poche ore”. Lo dichiara il presidente francese Francois Hollande parlando ai margini di una conferenza organizzata a Parigi dall’Ocse e i mercati apprezzano, anche se dopo troppe false partenze la prudenza rimane. Così a fine giornata a Milano il Ftse Mib segna +0,14%, il Ftse Italia All-Share guadagna lo 0,18% e il Ftse Italia Star chiude a +0,12%.

MEDIASET E PRYSMIAN PIACCIONO AL CREDIT SUISSE -Tra le blue chip si mette in luce nella parte finale della seduta Mediaset, che chiude sopra il 2,4% di rialzo, davanti a Prysmian (+1,68%); entrambi i titoli sono indicati dal Credit Suisse come tra i più interessanti a Piazza Affari (insieme a Intesa Sanpaolo, Ubi Banca, Pirelli e Rai Way). Bene anche Unicredit, che non prevede aumenti di capitale per Bank Austria, e Finmeccanica (su cui Mediobanca ribadisce il “buy” con target price a 13,9 euro). In rosso Salvatore Ferragamo (-2% a fine giornata), Banco Popolare e Campari, con A2A in rosso di oltre l’1%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Si amplia la lista delle big cap italiane senza Tobin Tax

Colpo di reni per Mediaset a Piazza Affari. Le ragioni e i target

Mediaset allunga il passo. Gli obiettivi tecnici da monitorare

NEWSLETTER
Iscriviti
X