Ubs completa ristrutturazione in Svizzera ma cala in borsa

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 15 Giugno 2015 | 13:45
Ubs soffre il giorno dopo l’annunciato completamento della ristrutturazione delle proprie attività in Svizzera e la nomina di Sergio Ermotti anche alla presidenza di Ubs Switzerland

UBS SOTTOTONO A ZURIGO Ubs in calo dell’1,25% a Zurigo stamane, complice le tensioni che crescono attorno alla crisi greca, nonostante nel fine settimana la banca elvetica abbia annunciato di aver compiuto “un ulteriore passo avanti” in anticipo sulle scadenze previste per migliorare la capacità di risanamento e solvibilità del gruppo grazie ad una serie di modifiche strutturali che hanno portato Ubs Switzerland a operare come banca interamente controllata da Ubs con una propria licenza bancaria.

ERMOTTI PRESIDENTE DI UBS SWITZERLAND – In questo modo, ha sottolineato nella nota Sergio Ermotti, group Ceo di Ubs nominato anche presidente del Cda di Ubs Switzerland, il gruppo elvetico risponde ai requisiti regolamentari. Al termine dell’operazione vi saranno altre due filiali, una in Gran Bretagna e l’altra negli Stati Uniti. Le divisioni Retail & Corporate e Wealth Management di Ubs registrate in Svizzera sono passate alla Ubs Switzerland che ha ora un totale di attivi pari a oltre 300 miliardi di franchi e conta su oltre 11 mila dipendenti e collaboratori.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Ubs batte il Coronavirus

Il futuro di Sergio Ermotti non sarà in banca

UBS, balza l’utile netto

Ti può anche interessare

A lezione da Banca Generali

La banca del Leone e SDA Bocconi School of Management hanno realizzato un corso interamente dedicato ...

Bfc Media a passo di trotto

Blue Financial Communication (di seguito BFC Media), società quotata all’Aim ed editrice dei mens ...

Borsa Italiana, la Consob vieta le vendite allo scoperto per tre mesi

La Consob interviene in modo ancor più deciso sulle vendite allo scoperto. Infatti, dopo i provvedi ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X