Tsipras riprende i colloqui con i vertici della “troika”

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 24 Giugno 2015 | 13:43
Mentre si avvicina l’apertura dell’Eurogruppo straordinario Alexis Tsipras, dopo lo sfogo su Twitter, riprende i colloqui coi vertici della “troika”. Ancora 3 punti senza intesa

GRECIA, I COLLOQUI PROSEGUONO – La confusione regna sovrana a Bruxelles e dintorni per quanto riguarda i colloqui sul budget greco. Se stamane alcune battute rilasciate da leader politici europei ed in particolare da Alexis Tsipras, in partenza da Atene (dove è poi arrivato alle 13.00 per prendere parte all’Eurogruppo, dalle 19.00 odierne), avevano fatto temere il peggio, un funzionario Ue contattato dall’agenzia Reuters ha invece ribadito che i colloqui non si sono interrotti e che lo scambio di diverse proposte fa parte del negoziato.

TRE NODI RIMANGONO (SU 50 PROPOSTE) – Il ministro dell’Economia greco, George Stathakis, che con Tsipras e il vicepremier Yannis Dragasakis fa parte della deputazione greca, ha da parte sua ammesso che i nodi ancora da sciogliere riguardano 3 temi sui 50 proposti da Atene. Nel frattempo Tsipras continua i suoi colloqui bilaterali, con il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, il numero uno della Bce, Mario Draghi e il direttore generale del Fmi, Christine Lagarde, per cercare di smussare qualche ulteriore spigolo.

RENZI: TSIPRAS STIA ATTENTO – Nella vicenda è intervenuta anche una dichiarazione del presidente del consiglio italiano, Matteo Renzi, secondo cui “il lavoro dell’Eurogruppo e di queste ulteriori ore, che potrebbe non chiudersi all’interno del Consiglio Europeo (in calendario domani e dopodomani, ndr) ma la scadenza è quella della fine del mese, deve vedere una forte e determinata e tenace consapevolezza dei rischi che si corrono ove l’accordo non si realizzasse”. Tsipras, ha concluso Renzi, deve sapere “che esistono fortissime pressioni di parte delle opinioni pubbliche europee per utilizzare questa finestra come occasione per chiudere i conti con la Grecia ed eliminare una volta per tutte la presenza della Grecia nella zona euro”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Grecia, la crisi potrebbe non essere finita

Ora Tsipras dovrà varare le riforme promesse alla “troika”

National Bank of Greece alla finestra, Atene attende le elezioni

NEWSLETTER
Iscriviti
X