Superfideuram, benedizione di Draghi

A
A
A

La lettera confidenziale con cui la Bce ha dato semaforo verde all’inglobamento di Intesa Private Banking. E le modalità tecniche…

Andrea Giacobino di Andrea Giacobino26 giugno 2015 | 06:00

LUCE VERDE DALLA BCE – E’ classificata “confidenziale” la lettera (sfoglia sotto il documento) che lo scorso 17 giugno Mario Draghi, presidente della Banca Centrale Europea, ha inviato a Banca Fideuram presieduta da Matteo Colafrancesco. Draghi è stato investito della questione di autorizzare l’acquisto da parte di Fideuram di Intesa Sanpaolo Private Banking, dalla quale è nata Fideuram Intesa Private Banking, in breve Fideuram spa, in quanto l’Eurotower è anche responsabile della supervisione bancaria delle grandi banche dell’Eurozona e Intesa, controllante sia Fideuram sia Intesa Pb, è una di esse. Nella sua lettera il presidente della Bce spiega di aver ricevuto su questo tema un “progetto” della Banca d’Italia. Draghi aggiunge che l’operazione “è un mero spostamento di risorse esistenti da una componente del gruppo bancario Intesa ad un altro, spostamento che non comporterà esborsi finanziari”. “Sulla base di quanto sopra – conclude la lettera del numero uno dell’Eurotower – la Bce ha deciso di non opporsi alla proposta di acquisizione e al superamento del 50% dei diritti di voto e del capitale detenuto da Banca Fideuram in Intesa Sanpaolo Private Banking”.

I DETTAGLI DELL’INTEGRAZIONE
– Come è avvenuta tecnicamente l’integrazione? Con quattro aumenti di capitale di Banca Fideuram varati a fine giugno mediante i quali, di fatto, Fideuram ha inglobato Intesa Pb. Nel dettaglio la prima ricapitalizzazione è stata di nominali 30.777 euro, con un sovrapprezzo di 169.322 euro per realizzare il conferimento del ramo governance di Intesa Pb (circa 120 dipendenti), la seconda è stata di nominali 71,2 milioni con un sovrapprezzo di 186,4 milioni per realizzare il conferimento della stessa Intesa Pb (e della controllata Intesa Pb Suisse) e la terza è stata di nominali 3,3 milioni con un sovrapprezzo di 10,3 milioni per realizzare il conferimento della fiduciaria Sirefid. L’ultimo aumento di capitale, invece, è avvenuto a titolo gratuito per un valore nominale di 39,1 milioni imputando a capitale un corrispondente importo tratto dalle riserve. Le valutazioni dei tre asset sono state fatte da Ernst & Young Financial Business Advisors in qualità di esperto indipendente, che ha stimato il ramo governance valere 4 milioni, Intesa Pb 527,8 milioni e Sirefid 21,7 milioni, tutti valori ampiamente superiori ai corrispondenti aumenti di capitale.

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, Gross delude a Janus

Fondi, addio alle 3 regine

Consulenti, Banca Ipibi lascia Assoreti

“Voluntary disclosure”, le pratiche accelerano

Promotori, Gerardini in Finanza & Futuro

Voluntary disclosure, proroga in due tempi

Hedge, Busson migliora Gottex

“Voluntary disclosure”, meno di 20.000 domande

Antiriciclaggio: ecco le nuove regole

Campora (Allianz): gestire il cliente “ibrido”

Quel 60% deve far paura a promotori e private

Private banking, Albertini Syz in crescita

Azimut pesca l’asso Latini

“Voluntary disclosure” per gli anni prescritti

Private banking, Santander Italia migliora

Fondi, Arpe festeggia con Sator

Promotori, 2 tappe per Sol&Fin

Superfideuram, fatta la squadra

“Voluntary”, il Fisco alza la posta

Giuliani (Azimut): l’Italia può anche colonizzare

Private Banking, Ubs Italia corre

Promotori, la lezione Vanguard-Pimco

Banca, 2 top manager per Bpvi

Fideuram, Colafrancesco presidente

Fondi, il “guru” Gross è deludente

“Voluntary disclosure”, intoppo “waiver”

Fondi, regalone Pioneer a UniCredit

Fondi, Kairos diventa banca

Promotori, elezioni Anasf pronti via!

Azimut, il mistero di BlackRock

Voluntary disclosure, il peso dell’Iva

Fondi, BlackRock ha il mal di testa

Voluntary disclosure nel pantano?

Ti può anche interessare

B.Generali batte il consensus e regala masse record

E’ un semestre ancora una volta all’insegna della crescita quello di Banca Generali. La società ...

Oggi su BLUERATING NEWS: Unicredit guarda oltre Fineco

Tutte le notizie e i protagonisti della giornata ...

Fed: Powell a muso duro con Trump

Powell siede sulla poltrona più “calda” degli Stati Uniti. E resiste alle accuse di Trump che ...