Fondi, i soci Ersel festeggiano

A
A
A
Andrea Giacobino di Andrea Giacobino 3 Luglio 2015 | 06:00
Giubergia e Argentero incassano una cedola di 3,5 milioni. Grazie a Ersel sim e alla quota nella holding che controlla la private bank Ubp.
CEDOLA DA 3,5 MILIONI – L’ottimo 2014 del risparmio gestito fa incassare un dividendo alle famiglie Giubergia e Argentero, che beneficiano anche della loro presenza in Svizzera. Qualche giorno fa, infatti, hanno portato a casa una cedola di 3,5 milioni di euro a valere sugli oltre 12 milioni di utile segnato nel 2014 dalla loro capogruppo Ersel Investimenti (EI), profitto triplicato rispetto ai 3,9 milioni dell’anno precedente.
 
LA CAPOGRUPPOEI è attiva nel risparmio gestito attraverso Ersel Asset Management sgr e la lussemburghese Ersel Gestion Internationale, nella negoziazione di fondi online tramite Online sim e detiene anche Ersel sim e Fidersel Fiduciaria. La capogruppo, di cui Bruno Argentero è presidente e Guido Giubergia (nella foto) amministratore delegato, presenta anche un consolidato chiuso con un profitto migliorato anno su anno da 8,8 a 15,7 milioni, frutto di commissioni attive progredite da 60,6 a 65,6 milioni, su una massa amministrata di 7,6 miliardi e asset under management complessivi per oltre 9,6 miliardi.
 

I NUMERI NEL DETTAGLIO – La cedola proveniente da Ersel sim è di 9,3 milioni e di 5,5 milioni quella dalla quota nella svizzera Cbi Holding, capogruppo presieduta da Edgar De Picciotto attraverso cui l’omonima famiglia di origini ebraiche controlla la Union Bancaire Privée, una delle più importanti private bank ginevrine. 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Due ingressi nel gruppo Ersel

Fondi di investimento: da Ersel AM un nuovo prodotto all’insegna dell’innovazione

Andrea Rotti nuovo Amministratore Delegato di Ersel Sim

NEWSLETTER
Iscriviti
X