Deutsche Bank rimbalza in testa al blueindex

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 2 Luglio 2015 | 13:16
Deutsche Bank approfitta del rimbalzo dei listini europei dopo alcuni giorni di incertezze e chiude in rialzo del 4,9% in testa al Blueindex. In coda Janus Capital Group cede l’1,58%

DEUTSCHE BANK SI METTE IN LUCE – Trattative sospese sino all’esito del referendum greco di domenica, mentre Tsipras e Varoufakis promettono di dimettersi in caso di vittoria del sì. I mercati, per il momento, sembrano accantonare ogni ipotesi sul destino di Atene e sui suoi riflessi sull’euro (che resta stabile) e si concentrano su dati macro e notizie aziendali. Nel rimbalzo che segue alcune sedute difficili vince Deutsche Bank tra le componenti del Blueindex, chiudendo la seduta di ieri con un guadagno del 4,92% a 28,275 euro per azione.

IN CALO JANUS CAPITAL – Alle spalle della banca tedesca si mettono in luce anche Raiffeisen International, Unicredit e Mps, tutti con rialzi superiori ai 3 punti percentuali a fine giornata. Solo due i componenti che chiudono in calo, dei 40 presenti nell’indice: Legg Mason (che resta poco sotto i valori della vigilia, -0,27%) e Janus Capital Group (che invece cede l’1,58%), che sembra pagare l’annuncio della prossima acquisizione, per almeno 85 milioni di dollari, del controllo di Kapstream Capital, gestore australiano-americano specializzato nel reddito fisso con 6,6 miliardi di dollari di asset under management a fine 2014.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Blueindex: corre Gam, cade Legg Mason

Blueindex: è tempo di trimestrali ma occhio al dollaro

Blueindex: ottimo finale di settimana per Gam Holding

NEWSLETTER
Iscriviti
X