Poste Italiane, sbarco in Borsa confermato entro l’anno

A
A
A
di Luca Spoldi 3 Luglio 2015 | 11:57
Una nota del Tesoro dopo una riunione a cui hanno preso parte tra gli altri il ministro Padoan e Francesco Caio conferma lo sbarco sul listino di Poste Italiane entro fine anno.

POSTE ITALIANE IN BORSA ENTRO L’ANNO – Una nota del ministero dell’Economia e finanze informa che nel corso di una riunione sullo stato di avanzamento dell’operazione di quotazione in borsa di Poste Italiane, presenti il ministro Pier Carlo Padoan e l’amministratore delegato di Poste Italiane, Francesco Caio, è stato constatato “l’avanzamento di tutte le operazioni preliminari nel pieno rispetto della tabella di marcia e quindi viene confermato l’obiettivo di portare la società in borsa entro l’anno in corso”.

 
AZIONARIATO POPOLARE E PRIVILEGI PER I DIPENDENTI – La sostenibilità del ruolo sociale dell’azienda nel lungo periodo, ricorda la nota di Via XX Settembre, è uno degli obiettivi strategici dell’operazione di quotazione assieme all’equilibrio tra interessi degli shareholder e quelli degli stakeholder su cui è incentrato l’attuale piano industriale dell’azienda. “Proprio per favorire questo equilibrio tra shareholder e stakeholder – conclude la nota – l’offerta di azioni riserverà quote rilevanti all’azionariato popolare e privilegi specifici per i dipendenti”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Poste Italiane leader per sostenibilità nell’indice Mib Esg

Mercati: Poste Italiane aggiorna il top storico

Poste Italiane: la crescita è sempre più responsabile e sostenibile

NEWSLETTER
Iscriviti
X