Tsipras chiede 53,5 miliardi di nuovi aiuti alla Ue

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 10 Luglio 2015 | 08:59
Il piano greco è arrivato ieri sera: in giornata potrebbe giungere il verdetto delle istituzioni. Domani sarà la volta dell’Eurogruppo, poi domenica dei capi di governo europei

TSIPRAS CHIEDE 53,5 MILIARDI – Alexis Tsipras ce l’ha fatta: sul filo di lana la Grecia ha presentato una serie di misure in cambio di un nuovo piano di aiuti internazionali da 53,5 miliardi di euro. Anche se molti dei tagli e delle riforme proposte, per un controvalore che dovrebbe essere pari a 12 miliardi di euro in due anni, rispecchiano in pieno le richieste avanzate dalla “troika” e formalmente respinte dal referendum popolare di domenica scorsa (come l’innalzamento dell’età pensionabile e l’eliminazione dell’esenzione Iva per le isole), la Grecia continua a chiedere anche una nuova ristrutturazione del debito.

PRIMO VERDETTO IN GIORNATA – Il presidente dell’Eurogruppo, Jeroen Djisselbloem, ha fatto sapere che il verdetto delle istituzioni potrebbe arrivare già in giornata, prima della riunione dell’Eurogruppo stesso in calendario per domani e di quella dei capi di governo che domenica avrà l’ultima parola per decidere se un accordo è possibile o se Atene deve essere accompagnata alla porta e fatta uscire dall’euro, almeno temporaneamente. Se otterrà i fondi, Tsipras ha già fatto sapere che la Grecia intende utilizzare i prestiti del Esm per rimborsare quelli in scadenza tra il 2015 e il 2018 in gran parte alla Bce e al Fmi, mentre 35 miliardi servirebbero per misure a favore della crescita.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ora Tsipras dovrà varare le riforme promesse alla “troika”

National Bank of Greece alla finestra, Atene attende le elezioni

Varate le riforme, Tsipras può trattare per un terzo bailout

NEWSLETTER
Iscriviti
X