Tassi: anche per la Yellen (Fed) il rialzo si avvicina

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 15 Luglio 2015 | 14:00
Ieri il governatore della Banca d’Inghilterra ha avvertito che il momento di un rialzo dei tassi si sta avvicinando. Oggi è Janet Yellen, numero uno della Federal Reserve, a ribadirlo

YELLEN (FED): CRESCITA VISTA IN RAFFORZAMENTO – Se ieri era stato il governatore della Banca d’Inghilterra, Mark Carney, a sottolineare come il momento di un rialzo dei tassi si stesse “avvicinando”, oggi tocca al numero uno della Federal Reserve americana, Janet Yellen, ribadire il concetto spiegando in un’audizione al Congresso di attendersi che la crescita “si rafforzi nella parte restante dell’anno e il tasso di disoccupazione gradualmente declini”.

PRIMO RIALZO DEI TASSI PROBABILE ENTRO ANNO – Un quadro previsivo che porta anche il banchiere centrale Usa a non escludere un rialzo dei tassi entro la fine dell’anno, il primo da quasi dieci anni a questa parte. Per questo la Yellen ha insistito che non è tanto importante il timing del primo rialzo,quanto il successivo trend rialzista del costo del denaro che, ha promesso, sarà “graduale”. In ogni caso, ha concluso la Yellen, le previsioni della Fed per tassi più alti a fine anno sono proiezioni e “non dichiarazioni d’intenti di un rialzo dei tassi in un particolare periodo di tempo”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche centrali, il rischio dell’impotenza

Tassi ufficiali Usa: per Ubs resta possibile primo calo

Fed, il cavallo di Troia di Trump

NEWSLETTER
Iscriviti
X