Bank of New York Mellon brilla sul Blueindex grazie alla trimestrale

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 22 Luglio 2015 | 11:10
Il rally legato all’accordo che evita il default e l’uscita della Grecia dall’euro si interrompe dopo oltre una settimana e sul Blueindex riaffiorano i segni negativi.

PIACE LA TRIMESTRALE DI BANK OF NEW YORK MELLON – Il rally legato all’accordo che evita il default e l’uscita della Grecia dall’euro si interrompe dopo oltre una settimana e sul Blueindex riaffiorano i segni negativi. Si salva dal rosso Bank of New York Mellon, che ieri ha chiuso la giornata in testa al paniere grazie ad un rialzo del 2,72% dopo aver chiuso il trimestre con un utile per azione normalizzato di 77 centesimi, contro i 66 centesimi attesi dagli analisti, staccando così Barclays (+0,82%) e ancor più Citigroup (+0,42%) e Julius Baer (+0,37%), sue immediate inseguitrici nella classifica giornaliera.

IN QUATTRO PERDONO OLTRE IL 2% A TESTA – La giornata ha tuttavia visto prevalere le prese di profitto, tanto che in coda al Blueindex sono stati quattro i componenti che hanno terminato la seduta in ribasso di oltre 2 punti: Man Group (-2,28%), Intesa Sanpaolo (-2,28% a sua volta), Azimut (-2,68%) e Bpm (-2,73%). Titoli che negli scorsi giorni avevano segnato discreti recuperi ed offrivano dunque ai trader la possibilità di chiudere le posizioni in utile.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Blueindex: dopo il +57% della scorsa settimana Mps guadagna altri 12 punti in avvio di ottava

Blueindex: Gam coglie il rimbalzo e riduce l’esposizione in Turchia

Blueindex: solo segni meno al termine della giornata di venerdì

NEWSLETTER
Iscriviti
X