Primo minibond per Isaia, alta moda sartoriale partenopea

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 27 Luglio 2015 | 11:26

Anthilia Bond Impresa Territorio, fondo gestito da Anthilia Capital Partners sgr dedicato a investimenti in minibond italiani, sottoscrive con Bpb la prima emissione di Isaia.

PRIMO MINIBOND PER ISAIA – Cresce il mercato dei minibond in Italia e crescono con essi alcune delle più importanti piccole e medie imprese italiane. L’ultimo esempio riguarda l’alta moda sartoriale napoletana: Anthilia Capital Partners Sgr ha infatti sottoscritto, tramite il fondo Anthilia Bond Impresa Territorio, unitamente a Banca Popolare di Bari, un prestito obbligazionario da 7,5 milioni di euro (con “faciliity” fino a 10 milioni) emesso da Isaia, azienda napoletana di abbigliamento sartoriale maschile di alta gamma.

 
SCADENZA 2022, RENDIMENTO 6,17% – Il minibond, scadenza 2022, rendimento effettivo del 6,17% e rimborso “amortizing” con tre anni di preammortamento, sarà quotato nel sistema multilaterale di negoziazione gestito da Borsa Italiana, segmento professionale ExtraMot Pro. Si tratta, segnala una nota di Athilia Capital Partners sgr, della prima emissione garantita dal Fondo Europeo degli Investimenti (Fei) sulla base dell’accordo sottoscritto da Fei e la stessa Anthilia Capital Partners Sgr finalizzato ad una linea di garanzia di 50 milioni di euro a copertura del portafoglio di emissione di mini bond sottoscritte dal fondo Anthilia Bond Impresa Territorio.
 
GARANZIA FINALIZZATA ALLE PMI INNOVATIVE – Tale garanzia ha come obiettivo le Pmi ad alto grado di innovazione e copre il 50% del valore di ogni singola emissione fino a 2,5 milioni di euro di garanzia. Il beneficio della garanzia, sotto forma di miglior rating, permetterà all’emittente di finanziare il proprio progetto ad un minor costo di indebitamento complessivo e al fondo di ridurre il rischio di credito, conclude la nota.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Conti pubblici, continua il pressing Ue sull’Italia

“All’Italia serve una manovra correttiva”. Non è stato tenero il vicepresidente d ...

Guerra dazi, conto salato per l’Italia

Brutte notizie per l’Italia. La guerra dei dazi continua a tenere banco sui mercati, minacc ...

Borse, come difendersi dalle elezioni

In vista delle elezioni europee, quest’anno contraddistinte da un alto tasso di sorprese sovra ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X