New York sottotono, calo di Apple pesa più del recupero del greggio

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 4 Agosto 2015 | 15:33
Nonostante il rimbalzo delle quotazioni petrolifere a 46 dollari al barile, gli indici di Wall Street restano sottotono. Tra i titoli high-tech pesa il tonfo di Apple

NEW YORK STENTA A RIPARTIRE – Il rimbalzo delle quotazioni del petrolio non basta a fare recuperare quota a Wall Street dove il Dow Jones al momento segna -0,08%, mentre l’S&P500 oscilla a -0,05%, il Nasdaq cede lo 0,22% e solo le small cap del Russell 2000 recuperano lo 0,37%. Tra le blue chip americane perde decisamente quota Apple (-3,5%) mentre salgono Goldman Sachs, Boeing, Walt Disney e General Electric.

PETROLIO IN RECUPERO – I T-bond dal canto loro vedono il rendimento del titolo decennale oscillare sul 2,18% e quello del trentennale sul 2,87%. L’oro è stabile sui 1.090,8 dollari l’oncia (1,4 dollari meglio di ieri sera), l’argento è indicato a 14,58 dollari (7 centesimi di recupero) e il petrolio risale a 46 dollari al barile, non senza un qualche affanno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Apple Card, la nuova carta di credito della mela morsicata

Gestori globali, ecco i titoli preferiti

Apple lancia una nuova carta di credito con Goldman Sachs

Apple, la Mela è caduta in testa alle borse

I big tech del mondo schivano 71 miliardi di tasse

Apple cade in borsa, vende meno iPhone del previsto

L’iPhone day fa correre Stmicroelectronics a Milano

Da Apple bonus multimilionario a Tim Cook

Wall Street, Apple perde quota dopo la trimestrale

La giornata a New York: occhio a Apple, GM, Ford e le banche

Apple segna nuovi massimi storici a Wall Street

Apple Pay, presto il debutto in Italia

Non combattete la disruption

Addio petrolio, benvenuta tecnologia: quali erano le 5 aziende di maggior valore nel 2006 e quali sono nel 2016

Wall Street perde quota, delude la trimestrale di Apple

Perché Apple non convince i cinesi (con il suo ultimo evento)?

Wall Street in stallo: brilla Monsanto, incerta Apple

Apple Pay si muove: avviati i primi contatti con le banche italiane

Apple reaches a new milestone: 1 billion iPhones sold

Apple mette di buon umore Wall Street

Apple Pay ora disponibile per Visa in Svizzera

Anche Equitalia si fa digital, lanciata l’app per pagare via mobile e tablet

Google non sarà mai una banca

Apple Pay sbarca anche in Canada

Promotori, le 5 app da mettere al polso

Apple piace agli investitori di New York

Apple, la iBank si fa sempre più vicina

Wall Street spera in una ripresa più solida

Bnp Paribas, idee per investire su Apple

Apple attacca Nokia: “copiano”

Ti può anche interessare

Raccolta, testa a testa Fideuram-Mediolanum

Il gruppo guidato da Paolo Molesini ha raccolto oltre 800 milioni a dicembre e si è piazzato primo. ...

Candriam: venti di supporto per i Mercati Emergenti

L’atteggiamento accomodante della FED è di supporto per i Mercati Emergenti ed evidenzia la volon ...

Enasarco, Fare Presto di nuovo all’attacco

La lista unitaria, “Fare Presto!”, candidata alla guida dell’Ente nella tornata eletto ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X