Sul Blueindex pesa la corsa al disinvestimento dai listini azionari

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 24 Agosto 2015 | 11:19
Fine settimana pesante per i componenti del Blueindex: il migliore è Ageas, che limita i danni e chiude a -1,6%, mentre in quattro perdono oltre 5 punti in una sola seduta

LA PAURA PESA SUI TITOLI DEL BLUEINDEX – La paura di una eccessiva frenata dell’economia cinese che possa portare ad un definitivo collasso della bolla speculativa che finora aveva fatto volare i listini di Pechino ha fatto vittime già venerdì scorso, inducendo ampie prese di profitto su tutti gli asset a rischio, a partire dai titoli azionari. Il comparto finanziario è stato uno dei più bersagliati, assieme al lusso.

AGEAS LIMITA I DANNI, MAN GROUP SOFFRE – Così alla chiusura della seduta il miglior componente del Blueindex è risultato Ageas, grazie ad un calo “solo” dell’1,60%, appena davanti a Janus Capital Group (-1,64%). All’estremità opposta della classifica giornaliera sono invece finiti, con cali superiori ampiamente al 5%, Natixis, Julius Baer, Morgan Stanley e Man Group.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Blueindex: siamo in piena stagione delle trimestrali

Blueindex: bene Credit Agricole, cade Ageas

Blueindex: Ageas chiude altre cause pendenti contro Fortis e vola in borsa

NEWSLETTER
Iscriviti
X