National Bank of Greece riparte dopo i dati sul Pil del primo trimestre

A
A
A
di Luca Spoldi 28 Agosto 2015 | 18:00
Sorpresa: nei primi tre mesi dell’anno l’economia greca è riuscita a crescere dello 0,9%. Il listino di Atene riparte, guidato da titoli bancari come National Bank of Greece

NATIONAL BANK OF GREECE BRINDA AI DATI SUL PIL – La Grecia non crolla, anzi tenta di uscire dalla recessione, e le quotazioni delle sue maggiori banche recuperano terreno dopo giorni di alti e bassi. National Bank of Greece, il maggior istituto del paese, in particolare guadagna attorno al 6%, a fronte di un rialzo di poco superiore all’1% dei maggiori indici del listino di Atene.

BENE ANCHE I BOND DI ATENE – A giustificare il recupero in controtendenza rispetto al resto d’Europa è il dato definitivo della crescita del Pil greco nel secondo trimestre che dal +0,8% della prima lettura sale al +0,9%, grazie in particolare al buon andamento della spesa per consumi e delle esportazioni. Stabili i titoli di stato greci, col decennale che vede il rendimento oscillare sull’8,7% e il bond a 2 anni attorno all’11%, mentre lo spread sulla scadenza decennale con i titoli di stato tedeschi scende all’8%, il livello più basso dallo scorso gennaio.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ripresa in Europa e Usa, un quarto trimestre da dimenticare

Dalla riunione della Bce ai dati sulla produzione industriale, l’agenda della settimana

Vaccini, il “Jurassic Park” dei mercati

NEWSLETTER
Iscriviti
X