Mps di nuovo sotto i riflettori a Piazza Affari

A
A
A
di Luca Spoldi 7 Settembre 2015 | 14:38
L’istituto senese avrebbe selezionato un portafoglio per complessivi 1,1 miliardi di euro di non performing loan legati a prestiti a Pmi con l’intenzione di cederlo entro fine anno

MPS AL CENTRO DELLE VOCI – Mps si mette in luce, poi tira il freno e a metà giornata oscilla appena sotto gli 1,81 euro per azione, in rialzo di meno di mezzo punto rispetto alla chiusura di venerdì con poco più di 26 milioni di pezzi passati di mano. A riportare l’attenzione degli investitori sul titolo senese contribuisce oggi la voce dell’avvio del “Progetto Eva”, ossia la messa in vendita di un portafoglio di 1,8 miliardi di euro di crediti non performanti (non performing loan, Npl) legati a piccole e medie imprese.

OBBIETTIVO TAGLIARE I CREDITI NON PERFORMING – Si tratterebbe di una seconda tranche di crediti che si andrebbe ad aggiungere al miliardo di euro di crediti al consumo in sofferenza già ceduti a giugno e che avvicinerebbe l’istituto all’obiettivo di cedere almeno 5,5 miliardi di Npl entro il 2018. Secondo le voci che circolano a Piazza Affari da stamane, oggetto delle cessione sarebbe un mix di crediti secured e unsecured verso Pmi, che starebbero già attirando l’attenzione di chi opera nel settore dell’acquisto di crediti in sofferenza. La vendita potrebbe dunque andare in porto tra fine anno e i primi mesi del 2016.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: i rischi della variante Omicron

Mercati, si consolida la ripresa del credito in Italia

Asset allocation: cauti sui tassi ma positivi sul credito

NEWSLETTER
Iscriviti
X