Eurostat rivede al rialzo la crescita del secondo trimestre

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 8 Settembre 2015 | 09:33
Nel secondo trimestre 2015 il Pil della zona euro è cresciuto dello 0,4% (+0,3% la stima iniziale) grazie a consumi ed esportazioni, meno però che nei primi tre mesi dell’anno

EUROSTAT RIVEDE I NUMERI DELLA CRESCITA IN EUROLANDIA – La crescita europea è stata nel secondo trimestre dell’anno leggermente superiore a quanto indicavano le prime stime. Secondo Eurostat, infatti, il Pil di Eurolandia è cresciuto dello 0,4% contro lo 0,3% indicato precedentemente, dopo essere aumentato di un 0,5% nei primi tre mesi dell’anno. A sostenere la ripresa sono state le esportazioni e i consumi (rivisti al rialzo da +0,3% a +0,4%).

BENE I CONSUMI, MA FRENANO GLI INVESTIMENTI -Nel trimestre la spesa pubblica in Eurolandia è aumentata dello 0,3%, mentre gli investimenti sono calati dello 0,5% dopo il forte +1,4% segnato nei tre mesi precedenti. La Banca centrale europea la scorsa settimana aveva già segnalato di attendersi che la ripresa proseguirà anche nella restante parte dell’anno, ma ad un ritmo ulteriormente ridotto.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Bce: è super Lagarde, ma occhio all’high yield europeo

Bce, Sileoni (Fabi) attacca i favori concessi alle banche tedesche

Bce, contro la pandemia torna buono il bazooka

La Bce delude le attese, i mercati sprofondano

Banche, ecco le pagelle della Bce

Interessi negativi, euro botta da 25 miliardi per le banche

Bce, la Lagarde non tocca i tassi e continua il Qe

Le banche italiane aumentano la liquidità con il tiering della Bce

Bce, scatta il tiering

Bce, il commiato di Draghi

Draghi, l’ultimo ruggito: tasso depositi a -0,50%, torna il Qe

Banche, attacco alla Bce

Bce: banche, preparatevi all’hard Brexit

Eurobond, l’apertura di Lagarde

Bce, il bazooka spinge in borsa i titoli di banche e reti

La gufata del venerdì: la Bce ha il cannone scarico

Bce: tassi fermi ma serve sostegno

Nomine Ue, accordo per Lagarde alla Bce

Fed, Powell prepara il taglio dei tassi

Bce, Draghi rispolvera il cannone

Fed, i mercati si aspettano il taglio dei tassi

Bce, Draghi tira le orecchie al governo

Nuova Bce, Weidmann in pole

Bce, non si muove foglia sui tassi. E la Brexit si allontana

Btp, rendimenti giù sull’onda Bce

Day after Bce, titoli bancari col fiato corto

La Bce defibrilla l’economia: tassi invariati e nuovi prestiti alle banche

Draghi: nubi sull’Europa

Banche italiane nella morsa Bce: diktat sugli Npl

Mercati globali, la Bce lancia l’allarme

L’italiano Enria guiderà la Vigilanza bancaria europea

Manovra, il governo cerca una difficile pace con la Commissione

Manovra, arriva anche la bastonata di Draghi

NEWSLETTER
Iscriviti
X