Volkswagen crolla anche oggi: -23%

A
A
A
di Luca Spoldi 22 Settembre 2015 | 10:51
La casa tedesca accantonerà 6,5 miliardi nel terzo trimestre in vista degli oneri legati alla vicenda dei test anti inquinamento alterati negli Usa. Anche Fca finisce al tappeto

VOKSWAGEN ACCANTONA 6,5 MILIARDI DI EURO Volkswagen concede il bis e cede un altro 23% a metà giornata dopo aver annunciato che verranno accantonati 6,5 miliardi di euro (circa 7,3 miliardi di dollari) nel terzo trimestre, per coprire gli oneri legati alla vicenda che ha visto la casa tedesca ammettere di aver truccato, grazie a un software, i controlli anti inquinamento negli Usa attraverso un software installato in 11 milioni di veicoli venduti in tutto il mondo coi marchi Audi e Volkswagen.

CAPITALIZZAZIONE CROLLA A 51 MILIARDI, GIU’ ANCHE FCA – Per la vicenda oltre alle autorità statunitensi anche il ministero dei Trasporti tedesco (ieri) e quelli francese, coreano e italiano (oggi) hanno già aperto un’indagine. Le prime voci davano possibile una maxipenale da 18 miliardi di dollari solo negli States, ma non è detto che non vi siano altre sanzioni in arrivo. Col nuovo tonfo la caduta di Volkswagen da inizio anno tocca il 41% con una capitalizzazione che si riduce a circa 51 miliardi di euro, ma la vicenda sta impattando su tutti i titoli del settore. A Milano Fiat Chrysler Automobiles è sospesa per eccesso di ribasso dopo un ultimo scambio a 11,67 euro (-7,63%), coinvolgendo anche la controllante Exor (sospesa a 39,3 euro, -4,73%) nella caduta.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fca incerta a Piazza Affari, novità per impianti italiani

Dieselgate: Berlino prova a lasciarsi alle spalle lo scandalo

Fiat Chrysler Automobiles: 5 miliardi per Magneti Marelli sono pochi

NEWSLETTER
Iscriviti
X