Volkswagen, cade la testa dell’amministratore delegato

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 23 Settembre 2015 | 15:47
Martin Wintercorn è ormai l’ex numero uno di Volkswagen. Lo ha deciso il Cda che venerdì valuterà se a succedergli sarà Mueller o Diess, finora a capo dei marchi Porche e Volkswagen

WINTERKOM LASCIA – Ha provato a resistere sino all’ultimo, ma il Cda di oggi si è trasformato come previsto in una resa dei conti che poteva avere, ed ha avuto, una sola conclusione: le dimissioni dell’ormai ex numero uno di Volkswagen, Martin Winterkorn. La notizia è stata commentata dallo stesso manager in una nota col bisogno per il gruppo di “aria fresca” dopo lo scandalo dei test anti inquinamento truccati negli Stati Uniti.

VOLKSWAGEN RIMBALZA DEBOLMENTE – Il Cda di Volkswagen tornerà a riunirsi venerdì per valutare un successore di Winterkorn che potrebbe essere Matthias Mueller, a capo del marchio Porsche, o Herbert Diess, entrato di recente nel gruppo dopo essere stato ai vertici di Bmw per occuparsi del marchio Volkswagen. Il titolo intanto, dopo aver aperto in moderato rialzo ed essere tornato a perdere terreno fin ad un minimo di 102,2 euro, ha chiuso stasera in rialzo del 2,4% a 117,75 euro per azione, rimbalzando di poco sopra ai minimi a quattro anni segnati ieri dopo due giorni di pesanti perdite che hanno bruciato oltre 27 miliardi di capitalizzazione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

NEWSLETTER
Iscriviti
X