Mps cala, al via procedimento per ristrutturazione derivato Alexandria

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 12 Ottobre 2015 | 14:56
Mps cala nel giorno in cui Banca d’Italia, Consob, Mps e Fondazione Mps, le associazioni di consumatori e piccoli risparmiari si costituisono parte civile per il derivato Alexandria

ALEXANDRIA, RICHIESTE COSTITUZIONE PARTI CIVILI – Nel corso dell’udienza preliminare per il procedimento relativo alla ristrutturazione del derivato Alexandria a carico di alcuni manager di Nomura e di Mps (tra cui l’ex presidente dell’istituto senese, Giuseppe Mussari), Banca d’Italia, Consob, Mps, Codacons e altre associazioni di consumatori, insieme a alcune migliaia di risparmiatori e piccoli azionisti, hanno chiesto di costituirsi parte civile.

FONDAZIONE MPS SOLO CONTRO BALDASSARRI – Lo riferisce l’agenzie Reuters citando “fonti legali” e precisando che Fondazione Mps ha chiesto di costituirsi parte civile solo nei confronti dell’ex responsabile dell’area finanza Gianluca Baldassarri e due manager di Nomura al momento della ristrutturazione di Alexandria (Sadeq Sayeed e Raffaele Ricci) mentre Mps ha chiesto di costituirsi parte civile contro tutti gli ex vertici dell’istituto. In borsa oggi Mps perde il 3,5% a 1,66 euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

ITForum Online Week: la parola a Borsa Italiana su mercati azionari, derivati ed EtfPlus

Speciale road to ITForum, Borsa Italiana: “Azioni, derivati ed ETFplus, ecco i perchè di un anno con volumi record”

Divieto dell’athority sui derivati crypto. Le reazioni del mercato

NEWSLETTER
Iscriviti
X