Mps cala, al via procedimento per ristrutturazione derivato Alexandria

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 12 Ottobre 2015 | 14:56
Mps cala nel giorno in cui Banca d’Italia, Consob, Mps e Fondazione Mps, le associazioni di consumatori e piccoli risparmiari si costituisono parte civile per il derivato Alexandria

ALEXANDRIA, RICHIESTE COSTITUZIONE PARTI CIVILI – Nel corso dell’udienza preliminare per il procedimento relativo alla ristrutturazione del derivato Alexandria a carico di alcuni manager di Nomura e di Mps (tra cui l’ex presidente dell’istituto senese, Giuseppe Mussari), Banca d’Italia, Consob, Mps, Codacons e altre associazioni di consumatori, insieme a alcune migliaia di risparmiatori e piccoli azionisti, hanno chiesto di costituirsi parte civile.

FONDAZIONE MPS SOLO CONTRO BALDASSARRI – Lo riferisce l’agenzie Reuters citando “fonti legali” e precisando che Fondazione Mps ha chiesto di costituirsi parte civile solo nei confronti dell’ex responsabile dell’area finanza Gianluca Baldassarri e due manager di Nomura al momento della ristrutturazione di Alexandria (Sadeq Sayeed e Raffaele Ricci) mentre Mps ha chiesto di costituirsi parte civile contro tutti gli ex vertici dell’istituto. In borsa oggi Mps perde il 3,5% a 1,66 euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Unione bancaria, la mina dei derivati sugli istituti europei

Derivati, ora più poteri a Esma

Derivati, la Brexit non sgancia la bomba

Derivati, vittoria in tribunale del Credem e dello Studio Zitiello

Nuovo governo a rischio scivolone sui derivati

Derivati, la Corte dei Conti chiede più di 4 miliardi a Morgan Stanley

Bafin: Deutsche Bank contabilizzò impropriamente dozzine di operazioni

Derivati: banche e investitori dovranno passare dalle clearing houses

Aziende Usa ancora prudenti nelle assunzioni

Borse: sulla piazza di Londra arrivano i derivati targati Cme Group

Professional Financial Traders – Genève Invest, qui logo ci cova

Derivati, Draghi detta le regole

Cds, derivati e short: oggi la stretta Ue

Comune di Roma a rischio scandalo derivati come Milano

Derivati Milano, per ora il giudice dà ragione a Palazzo Marino

Banche italiane: meno rischio sui derivati

Consulenti – Ingiusto archiviare l’affaire derivati

Scandalo derivati, arrivano 30 rinvii a giudizio

Derivati, non abbiamo imparato nulla

Parola d'ordine: chiudere i derivati

Derivati, l'Isda chiede garanzie alla Commissione Europea

Osservatorio derivati: la crisi finanziaria e la voglia di regolamentazione

Osservatorio Derivati: segnali di rallentamento nei volumi OTC e regolamentati

Enti pubblici, continua lo scandalo derivati

Scandalo derivati: le banche disertano l'udienza

Scandalo derivati: sequestrati alle banche 460 milioni

Scandalo comuni & derivati: arriva l'assistenza di Assorisp

I derivati tengono sotto scacco Milano

Le Banche USA chiedono una riforma del mercato

Scandalo derivati: Citigroup pronta a pagare

Scandalo derivati: anche San Marino chiede i danni alle banche

Scandalo derivati: Corritore presenta il conto alle banche

NEWSLETTER
Iscriviti
X