Milano chiude in allungo: corre Stm, ma Fincantieri crolla

A
A
A
di Luca Spoldi 15 Ottobre 2015 | 16:18
Seduta positiva per gli indici di Milano, con Stm, Exor e Finmeccanica davanti a tutti. Sempre debole il settore del lusso, ma il tonfo peggiore oggi è di Fincantieri: -13,55%

STM, EXOR E FINMECCANICA IN LUCE – Piazza Affari si gode una giornata tutta vissuta all’insegna del rialzo, che vede il Ftse Mib chiudere a +1,74%, il Ftse Italia All-Share salire dell’1,64% e il Ftse Star terminere a +1,34%. Tra le blue chip tricolori si mette in luce Stm (+4,84% grazie alle voci che tornano a circolare di una nuova ondata di consolidamente nel settore dei semiconduttori). Bene anche Exor e Finmeccanica (quest’ultima dopo che Bloomberg ha anticipato una possibile maxi commessa da 2,5 miliardi di euro per Thales Alenia Space, joint venture nella quale il gruppo italiano ha il 33%).

SOFFRE IL LUSSO, CROLLA FINCANTIERI – Al contrario perdono quota tutti i titoli del lusso, a partire da Salvatore Ferragamo (-3,57%), per i persistenti timori sulla tenuta della crescita in Cina e dopo la deludente semestrale di Burberry. Il tonfo peggiore tocca però a Fincantieri, crollata del 13,55% dopo il “profit warning” della controllata Vard sugli utili del terzo trimestre e per il timore, nonostante le smentite ufficiali, che venga lanciata una ricapitalizzazione da almeno 500 milioni di euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ftse Mib in stand-by. Quattro big cap italiane sotto la lente

Fincantieri apre un secondo gap rialzista. I target tecnici da monitorare

Fincantieri esce al rialzo dal canale ribassista. I prossimi target tecnici

NEWSLETTER
Iscriviti
X