Intermonte pensa a mercato secondario per startup e pmi innovative

A
A
A
di Luca Spoldi 2 Novembre 2015 | 10:12
Fabrizio Barini, responsabile business development di Intermonte Sim, ha dichiarato che la società è interessata a creare un mercato secondario per le startup e le pmi innnovative

INTERMONTE SIM GUARDA AL CROWDFUNDING – Intermonte Sim è interessata a “creare un mercato secondario delle startup e delle pmi innovative per dare agli investitori anche la possibilità di liquidare l’investimento, ossia vendere a basso costo le quote acquisite tramite il finanziamento, esattamente come avviene per le società quotate”.

BARINI: VA RIDOTTO IL RISCHIO DI ILLIQUIDITA’ – Lo conferma in un’intervista a Key4biz Fabrizio Barini, head of business development di Intermonte Sim, secondo cui in questo modo si aiuterà “l’investitore a diversificare il proprio portafoglio e a ridurre così il proprio rischio di illiquidità, cioè di tenere bloccati per molti anni i propri soldi in attesa di una exit”. L’idea è di “iniziare a collaborare con tutti i portali italiani” di crowdfunding, avviando una serie di deal che coinvolgeranno anche alcuni partner industriali e finanziari.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X