Fondo sovrano norvegese venderà titoli di stato per comprare immobili

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 6 Novembre 2015 | 10:53
Il calo dei tassi sui bond spinge il fondo sovrano gestito da Norges Bank Investment Management a vendere titoli di stato per acquistare immobili per cercare ritorni più elevati

FONDO SOVRANO NORVEGESE PUNTA SUL MATTONE – Il fondo sovrano norvegese, nato per gestire i redditi legati all’estrazione del petrolio nel Mare del Nord, sta vendendo titoli di stato per finanziare acquisti di asset immobiliari. Yngve Slyngstad, il Ceo di Norges Bank Investment Management, che gestisce il fondo da 860 miliardi di dollari di patrimonio, ha dichiarato che dato che ormai i titoli di stato offrono un rendimento nullo al fondo, occorre trovare altre fonti di reddito, tanto più che l’anno prossimo il governo potrebbe attingervi, per la prima volta da quando è stato creato, per coprire un deficit di bilancio.

SARANNO RIDOTTI GLI INVESTIMENTI IN TITOLI DI STATO – A fine settembre il fondo aveva già acquistato asset immobiliari per un 3% del proprio portafoglio ma Slyngstad ha già fatto sapere che intende salire almeno fino al 5% investendo ogni anno 50 miliardi di corone norvegesi in proprietà immobiliari, focalizzando gli acquisti su non più di 10-15 città. Finora il fondo è stato in grado di utilizzare 200 miliardi di corone norvegesi dei suoi flussi di cassa per finanziare le acquisizioni, ma ora venderà (o non rinnoverà alla scadenza) titoli di stato per reinvestire il ricavato in nuove proprietà immobiliari, nel tentativo di raggiungere gli obiettivi prefissati in termini di redditività. Nel terzo trimestre il fondo aveva registrato per la prima volta in sei anni una perdita, vedendo scendere allo 0,9% il rendimento medio dei suoi investimenti obbligazionari, contro il 3% ottenuto da quelli immobiliari.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Obbligazioni, le nuove emissioni governative e corporate della settimana

Voglia di rendimento. I nuovi bond governativi e corporate sotto la lente

Amundi: nei mercati emergenti la differenza la faranno i fondamentali

NEWSLETTER
Iscriviti
X