Milano a tutto gas, in luce Finmeccanica

A
A
A
di Luca Spoldi 17 Novembre 2015 | 17:02
I titoli della difesa e del petrolio tornano a salire in tutta Europa e Milano non fa eccezione con Finmeccanica ed Eni tra i migliori. Sottotono Mps e Moncler

L’OCCIDENTE FA FRONTE COMUNE CONTRO L’ISIS – Finale di giornata decisamente positivo per Piazza Affari, dove il Ftse Mib segna +2,28%, il Ftse Italia All-Share termina a +2,15% e il Ftse Italia Star recupera lo 0,96% al termine di una seduta trascorsa tutta in rialzo. L’appello di Francoise Holland (oggi la Francia ha bombardato nuovamente postazioni Isis in Siria) e l’incontro tra Vladimir Putin e Barack Obama al G20 sembrano aver convinto che si può fare fronte comune contro il terrorismo islamico e che questo potrebbe innescare un’accelerazione nei processi di integrazione europea anche per la gestione di altre crisi come quella dei migranti.

FINMECCANICA SUONA LA CARICA  -Tra le blue chip a beneficiare maggiormente del nuovo sentiment di mercato sono stati i titoli petroliferi, nonostante qualche incertezza del petrolio, e della difesa, per i quali si prospettano potenziali nuove commesse, oltre ad alcuni titoli ben sostenuti da trimestrali e giudizi degli analisti. Così Finmeccanica ha chiuso a +5,43%, mentre Buzzi Unicem e Prysmian si sono fermati poco sopra il 4% di guadagno, con Eni e Atlantia in rialzo di poco meno del 3,5% ciascuno. In modesto ribasso solo due titoli come Mps e Moncler.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

In Leonardo c’è… Profumo di saldi per far cassa (e magari un favore ai francesi)

Report Operativo: monitoraggio posizione su Finmeccanica

Ftse Mib, come si evolverà il trend e i titoli tecnicamente interessanti

NEWSLETTER
Iscriviti
X