Piazza Affari frena ma resta positiva sino all’ultimo

A
A
A
di Luca Spoldi 19 Novembre 2015 | 17:06
Partita in deciso allungo grazie alle notizie in arrivo dalla Federal Reserve (che alzerà i tassi a dicembre per poi mettersi nuovamente alla finestra), Piazza Affari ha poi rallentato

MILANO PARTE BENE POI RALLENTA – Giornata positiva a Milano, anche se lo spunto rialzista dato fin dall’apertura dalle minute della Federal Reserve diffuse ieri sera si affievolisce nel corso della seduta, con gli indici che chiudono poco sopra i minimi intraday. Il Ftse Mib termina infatti a +0,45%, il Ftse Italia All-Share guadagna lo 0,46% e il Ftse Italia Star chiude a +0,37%.

FERRAGAMO RECUPERA, PRYSMIAN PERDE QUOTA – Tra le blue chip tricolori prosegue il rimbalzo di Salvatore Ferragamo, che come Campari, A2A e Azimut Holding riesce a terminare in rialzo di oltre 2 punti percentuali. In calo di un punto chiude invece Prysmian, con Unipol che termina la seduta a -0,96%. Positivi in avvio di giornata, chiudono in generale calo anche i titoli del comparto petrolifero.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ftse Mib di fronte a un bivio. Due big cap sotto la lente

Usa, presto al via il piano infrastrutturale dei Democratici? I titoli su cui puntare

Prysmian si conferma in un canale rialzista. I prossimi obiettivi

NEWSLETTER
Iscriviti
X