Unicredit soffre il giudizio di Barclays

A
A
A
di Luca Spoldi 20 Novembre 2015 | 11:50
Avvio di giornata negativo per Unicredit dopo che Barclays ha tagliato giudizio e target price sul titolo italiano, le cui quotazioni scivolare vedono un supporto sui 5,3,-5,4 euro

UNICREDIT NON CONVINCE PIU’ BARCLAYS – Inizio di giornata negativo per Unicredit che a Piazza Affari vede il titolo cedere l’1,81% a 5,425 euro per azione dopo che sono già stati trattati oltre 14 milioni di pezzi. Sul titolo pesa il giudizio di Barclays, ridotto oggi a “underweight” (sottopesare in portafoglio) dal precedente “equalweight” (peso in portafoglio pari a quello del titolo sugli indici).

IL TITOLO TESTA SUPPORTO – Gli analisti britannici hanno inoltre tagliato il target price per i prossimi 12 mesi da 6,3 a soli 5 euro per azione, un livello inferiore di circa l’8,5% rispetto alle quotazioni di stamane e di un 5% più basso rispetto ai livelli di inizio 2015. Da notare come gli analisti tecnici segnalino che graficamente i livelli raggiunti dal titolo (5,3-5,4 euro, gli stessi a cui si trovava due anni fa) possano costituire un supporto importante per un primo tentativo di rimbalzo sino ai 6-6,2 euro o, in caso di rottura, per assistere a una discesa proprio verso i 5 euro per azione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti