Il calo del petrolio non pesa su Eni e Saipem, per ora

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 25 Novembre 2015 | 09:34
Più delle tensioni tra Russia e Turchia tiene banco la possibilità che la domanda mondiale di greggio cali ulteriormente. Per ora però Eni e Saipem vedono risalire le quotazioni

PETROLIO DI NUOVO IN CALO – Neppure il rischio di una ulteriore crescita delle tensioni in Medio Oriente dopo l’abbattimento del caccia militare russo (il cui pilota è stato nel frattempo recuperato e portato in salvo) da parte della Turchia ai confini con la Siria riesce a sostenere a lungo le quotazioni del petrolio, che oggi tornano a perdere quota per il persistere dei rischi di un’ulteriore debolezza della domanda mondiale.

PER ORA REGGONO ENI E SAIPEM – Il future sul Brent del Mare del Nord oscilla stamane a 45,73 dollari al barile, una quarantina di centesimi meno della chiusura precedente, mentre il derivato sul Wti texano viene indicato a 42,56 dollari al barile, una trentina di centesimi meno di ieri sera. Sottotono anche le quotazioni del gas naturale mentre per il momento reggono quelle dei titoli del comparto petrolifero. A Milano Eni risale dello 0,6%, Saipem segna +0,62% e solo Tenaris è in calo dello 0,17%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Polizze ora in bolletta con luce e gas

Borse avanti piano, la Yellen indebolisce il dollaro

Titoli petroliferi: non è ancora il caso di indulgere nell’ottimismo

Petrolio sui minimi a 7 mesi, scattano vendite su Saipem, Eni e Tenaris

Notizie positive dall’Iran per Eni, che recupera in borsa

Petrolio riparte, Russia e Arabia Saudita pronte a estendere i tagli produttivi

Piazza Affari chiude in rialzo grazie a Mps ed Eni

Eni e Mps illuminano la giornata di Piazza Affari

Opec: il mercato crede nell’accordo e il petrolio riparte

Petrolio sottotono nonostante i dati Usa, difficile intesa in seno all’Opec

Piazza Affari chiude a +1%, grazie ai titoli finanziari e petroliferi

Petrolio sopra i 47 dollari al barile, corrono Eni, Saipem e Tenaris: durerà?

Petroliferi sotto pressione, le major tagliano gli investimenti

Borse europee in frenata, ancora male Deutsche Bank

Borse europee in prudente recupero, restano in rosso i petroliferi

Petrolio prova rimbalzo, ma i titoli del settore restano prudenti

Piazza Affari dimezza il rialzo visto in mattinata

Piazza Affari, tornano acquisti sui titoli finanziari

Borse europee interrompono il rialzo, pesano trimestrali e tensione

Da Eni a ConocoPhilips, la stagione delle dismissioni sta partendo

Petrolio: niente accordo a Doha, scattano le vendite

Borse europee in moderato recupero, grazie a petroliferi e finanziari

Borsa di Milano avanti piano, Eni e Saipem subito in luce

Borse: segnali positivi dall’Asia all’Europa

Scorte petrolifere ai massimi negli Usa, ma Eni e Saipem recuperano

Il petrolio rimbalza dai minimi a 13 anni

Europa ancora in calo, pesano Cina e petrolio

Produttori auto indietro tutta sui listini europei

Eni, Saipem e Tenaris in rosso nonostante risalita petrolio

Parigi e Francoforte accelerano al rialzo

Yoox, Unipol e Mediaset corrono, ma i petroliferi frenano gli indici di Milano

Solo Eni e UnipolSai si salvano dal rosso a Milano

Indici in calo, Milano fa eccezione

NEWSLETTER
Iscriviti
X