Il calo del petrolio non pesa su Eni e Saipem, per ora

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 25 Novembre 2015 | 09:34
Più delle tensioni tra Russia e Turchia tiene banco la possibilità che la domanda mondiale di greggio cali ulteriormente. Per ora però Eni e Saipem vedono risalire le quotazioni

PETROLIO DI NUOVO IN CALO – Neppure il rischio di una ulteriore crescita delle tensioni in Medio Oriente dopo l’abbattimento del caccia militare russo (il cui pilota è stato nel frattempo recuperato e portato in salvo) da parte della Turchia ai confini con la Siria riesce a sostenere a lungo le quotazioni del petrolio, che oggi tornano a perdere quota per il persistere dei rischi di un’ulteriore debolezza della domanda mondiale.

PER ORA REGGONO ENI E SAIPEM – Il future sul Brent del Mare del Nord oscilla stamane a 45,73 dollari al barile, una quarantina di centesimi meno della chiusura precedente, mentre il derivato sul Wti texano viene indicato a 42,56 dollari al barile, una trentina di centesimi meno di ieri sera. Sottotono anche le quotazioni del gas naturale mentre per il momento reggono quelle dei titoli del comparto petrolifero. A Milano Eni risale dello 0,6%, Saipem segna +0,62% e solo Tenaris è in calo dello 0,17%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Polizze ora in bolletta con luce e gas

Borse avanti piano, la Yellen indebolisce il dollaro

Titoli petroliferi: non è ancora il caso di indulgere nell’ottimismo

Petrolio sui minimi a 7 mesi, scattano vendite su Saipem, Eni e Tenaris

Notizie positive dall’Iran per Eni, che recupera in borsa

Petrolio riparte, Russia e Arabia Saudita pronte a estendere i tagli produttivi

Piazza Affari chiude in rialzo grazie a Mps ed Eni

Eni e Mps illuminano la giornata di Piazza Affari

Opec: il mercato crede nell’accordo e il petrolio riparte

Petrolio sottotono nonostante i dati Usa, difficile intesa in seno all’Opec

Piazza Affari chiude a +1%, grazie ai titoli finanziari e petroliferi

Petrolio sopra i 47 dollari al barile, corrono Eni, Saipem e Tenaris: durerà?

Petroliferi sotto pressione, le major tagliano gli investimenti

Borse europee in frenata, ancora male Deutsche Bank

Borse europee in prudente recupero, restano in rosso i petroliferi

Petrolio prova rimbalzo, ma i titoli del settore restano prudenti

Piazza Affari dimezza il rialzo visto in mattinata

Piazza Affari, tornano acquisti sui titoli finanziari

Borse europee interrompono il rialzo, pesano trimestrali e tensione

Da Eni a ConocoPhilips, la stagione delle dismissioni sta partendo

Petrolio: niente accordo a Doha, scattano le vendite

Borse europee in moderato recupero, grazie a petroliferi e finanziari

Borsa di Milano avanti piano, Eni e Saipem subito in luce

Borse: segnali positivi dall’Asia all’Europa

Scorte petrolifere ai massimi negli Usa, ma Eni e Saipem recuperano

Il petrolio rimbalza dai minimi a 13 anni

Europa ancora in calo, pesano Cina e petrolio

Produttori auto indietro tutta sui listini europei

Eni, Saipem e Tenaris in rosso nonostante risalita petrolio

Parigi e Francoforte accelerano al rialzo

Yoox, Unipol e Mediaset corrono, ma i petroliferi frenano gli indici di Milano

Solo Eni e UnipolSai si salvano dal rosso a Milano

Indici in calo, Milano fa eccezione

Ti può anche interessare

Carmignac promuove i Btp italiani

Nel suo outlook sui mercati casa di gestione francese ha espresso apprezzamenti per nostri Buono del ...

BlueBay AM mette radici in Italia

La società londinese ha aperto una branch a Milano. Incontro con la stampa alla presenza del cio Ma ...

Crisi, lo spread tifa per un governo

I mercati sperano che in Italia non si torni alle urne. Il giorno seguente allo show di Palazzo Mada ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X